Problemi al femminile…

Gauguin
Gauguin - The siesta ©

Oggi vorrei parlare di come e’ possibile affrontare le emozioni legate ai vari periodi della fertilita’ femminile. Partendo dall’adolescenza e arrivando alla menopausa, il nostro corpo subisce diversi scompensi ormonali, dovuti prima alla crescita e allo sviluppo, poi alla fertilita’ e infine al climaterio. Questi enormi cambiamenti dovuti a fattori ormonali influenzano notevolmente anche lo stato d’animo, basti pensare alla sindrome premestruale e all’instabilita’ emotiva che la caratterizza.  Alcune donne soffrono di grandi sbalzi d’umore, e sopratutto nel periodo della menopausa possono verificarsi stati d’animo fastidiosi da accettare come l’irritabilita’ e il malumore o addirittura la depressione, ma anche sensazioni fisiche come le vampate di calore o il mal di testa o la stitichezza. Molte ragazze  hanno cicli mestruali non regolari dovuti a squilibri ormonali, cosi’ come alcune donne non riescono a rimanere incinte nonostante non siano stati riscontrati dei veri e propri disturbi fisici che possano giustificare l’infertilita’.
Avevo gia’ parlato nell’articolo dedicato ai cambiamenti di quanto fosse importante il Fiore di Bach Walnut ed anche in campo femminile si rivela un grande aiuto per affrontare le trasformazioni subite dal nostro corpo. La gravidanza e’ un’altro momento di grande trasformazione fisica, di grandi scombussolamenti ormonali e di alterazioni degli stati d’animo, con Walnut si possono affrontare con maggior serenita’ riuscendo ad adattarsi alla nuova condizione. Il Fiore australiano She Oak e’ invece indicato per migliorare la disidratazione uterina che puo’ essere causa di infertilita’, aiuta a regolare la produzione di ormoni sopratutto nei casi di cicli irregolari, ed e’ consigliato in caso ci siano dei blocchi emotivi che portano a non accettare la propria femminilita’. Il concepimento di un bambino infatti e’ molto spesso difficoltoso proprio a causa di preoccupazioni e di stati emotivi negativi, She Oak  trasmette la sensazione di sentirsi bene con se stesse. Il dosaggio per l’assunzione di questo Fiore varia a seconda del motivo per cui abbiamo bisogno di prenderlo per cui e’ sempre meglio consultare un esperto.

Vorrei inoltre sottolineare che  non puo’ esistere una ricetta uguale per tutte, ogni donna esprime, pur nella stessa situazione, stati d’animo differenti, e’ quindi opportuno oltre ai sopracitati Fiori individuare quali altre emozioni negative vengono in superficie per poter creare il proprio personale mix di Fiori.

Il cambiamento

cambiamento
Il cambiamento

Nel corso della vita, a qualsiasi eta’, ci troviamo a dover affrontare dei cambiamenti. Il primo cambiamento avviene gia’ alla nascita quando improvvisamente dobbiamo lasciare il luogo tranquillo e ovattato del grembo materno per un mondo rumoroso, pieno di luce e di aria. In seguito  il primo bagnetto, la dentizione, l’inserimento all’asilo, poi la scuola, i nuovi compagni, l’adolescenza, l’inizio del lavoro o un cambio di attivita’, un trasloco, la gravidanza, una separazione, la menopausa o l’andropausa, la pensione. Queste sono solo alcune delle fasi critiche di transizione dove puo’ essere utile un’aumento della nostra capacita’ di adattamento. Il Fiore di Bach Walnut ci offre un grande aiuto nei momenti di passaggio da una situazione ad un’altra, una delle sue prorogative e’ quella di fungere da ponte, da traghettatore, tra il vecchio e il nuovo. Questo rimedio e’ anche consigliato per chi deve prendere delle decisioni e non vuole farsi influenzare dagli altri, per chi e’ soggetto a farsi carico delle negativita’ delle persone che stanno intorno, ad esempio medici o terapeuti che devono ascoltare i problemi dei loro pazienti e a fine giornata si sentono stanchissimi perche’ hanno assorbito tutte le energie negative. Walnut va bene per chi e’ facilmente influenzabile e rischia di commettere sciocchezze, aiuta a liberarsi dalle influenze esterne creando intorno alla persona una specie di scudo protettivo. Con l’aiuto di questo Fiore si riescono ad affrontare con serenita’ i cambiamenti che si profilano di volta in volta nel cammino della vita.

Per quanto riguarda il repertorio dei Fiori Australiani troviamo Bottlebrush, questo fiore da’ una notevole capacita’ di adattamento e fa diventare piu’ malleabili, piu’ flessibili nell’affrontare nuove situazioni, inoltre e’ consigliato per quelle persone che non riescono a staccarsi da vecchie abitudini.