Il rientro dalle vacanze

Ogni anno è  la stessa storia, appena la temperatura comincia a scendere e le giornate si accorciano la sindrome da fine estate avvolge di malinconia e nostalgia tante persone. Chi ha avuto la fortuna di trascorrere un periodo lontano da casa ha ancora negli occhi i profumi, le sensazioni, i paesaggi che si sono impressi nella memoria e fa molta fatica a tornare nella routine, chi invece non e’ riuscito a fare un viaggio ma è dovuto rimanere a casa avrà comunque avuto modo di cambiare un pò le sue abitudini magari svegliandosi più tardi alla mattina o impegnando le giornate nel relax più assoluto dimenticandosi per un pò dei problemi quotidiani. Il fatto di stravolgere completamente le proprie abitudini rende meravigliosi i momenti di libertà ma difficile il momento di rientrare nella routine, per non parlare poi di chi ha figli in età scolare e presto dovrà fare i conti con la sveglia quotidiana per la scuola. Per non stare troppo a piangersi addosso allora e’ opportuno trasformare questo mese di settembre che e’ alle porte in un periodo di passaggio morbido verso le giornate più buie e fredde dell’inverno, il pensiero positivo potrebbe aiutarci a trovare nuovi stimoli da consolidare nei prossimi mesi, nuove mete da raggiungere magari tra un anno quando l’estate tornera’ portando con sè un pò di spensieratezza. Vediamo allora quali Fiori possono aiutarci. Nel repertorio dei Fiori di Bach io consiglierei Honeysuckle per lenire la nostalgia, questo rimedio aiuta a non vivere di ricordi ed e’ utile per staccarsi senza rimpianti da eventi belli ma conclusi, ovviamente aiuta a riposizionarsi nel presente. Un’altro Fiore che ci aiuta a ritrovare piacere nella quotidianità è Clematis, questo Fiore al contrario del precedente va bene per chi dopo un periodo di svago, un viaggio, una parentesi di assoluto relax, fa fatica a riabituarsi alle abitudini quotidiane e comincia a sognare una vita diversa, in pratica si isola in un mondo tutto suo perchè non riesce a sopportare quello reale. Nel repertorio dei Fiori Australiani invece trovo molto indicato Red Lily un Fiore per chi non riesce a vivere il presente che aiuta a ritrovare concretezza nella vita quotidiana, concentrazione e aiuta a focalizzarsi con piacere sul presente togliendo quella sensazione di avere sempre la testa tra le nuvole.

Il viaggio spirituale

Dovendo affrontare una situazione particolarmente dolorosa  mi e’ venuta voglia di parlare di una combinazione che si trova nel repertorio dei Fiori Australiani ed e’ “Transition”.
Questa combinazione e’ molto utile in tutti i momenti di grande cambiamento sia fisico che di vita. Pensiamo a tutte le volte che dobbiamo cambiare qualcosa di importante nella nostra vita, ci sentiamo impotenti e un po’ bloccati di fronte ad un’incognita sia che dobbiamo trasferirci in un’altro posto sia che dobbiamo iniziare un cammino di separazione o al contrario decidere di buttarci in una nuova avventura amorosa o lavorativa. Anche il fisico subisce ciclicamente dei cambiamenti importanti e spesso non siamo preparati, Transition ci aiutera’ ad affrontare al meglio queste situazioni transitorie traghettandoci con serenita’ nella nuova situazione. C’e’ una prova pero’ che e’ la piu’ importante e la piu’ difficile da superare, prima di parlarne vediamo da quali Fiori e’ composta questa combinazione:
Autumn Leaves: Questo rimedio aiuta nel passaggio dalla vita materiale alla vita spirituale.
Bauhinia: Rimedio utile per chi ha rigidita’ mentale e ha molta difficolta’ ad accettare i cambiamenti di qualsiasi tipo essi siano.
Bottlebrush: questo fiore da’ una notevole capacita’ di adattamento e fa diventare piu’ malleabili, piu’ flessibili nell’affrontare nuove situazioni, inoltre e’ consigliato per quelle persone che non riescono a staccarsi da vecchie abitudini.
Bush Iris: Per chi ha paura della morte, la paura crea un grande attaccamento alla vita e questo Fiore aiuta a traghettarsi con serenita’ nell’aldila’.
Lichen: Questo fiore aiuta ad affrontare il cambiamento e rende piu’ facile il distacco tra corpo fisico e corpo spirituale.
Mint Bush: Utile in tutti quei casi dove c’e’ un cambiamento e ci troviamo immersi in una grande confusione mentale.
Red Grevillea: Questo rimedio aiuta a sbloccarsi, a non farsi influenzare, a prendere le proprie decisioni in modo indipendente.
Silver Princess: Questo Fiore e’ utile quando si vuole cambiare direzione alla propria vita ma non si sa quale direzione prendere.

Transition

Ma torniamo alla grande prova di cui parlavo. La piu’ impegnativa, la piu’ dolorosa prova che ci troviamo ad affrontare e’ la morte e non solo per chi la vive in prima persona ma anche per chi si trova a dover accudire e a sostenere persone care o animali alla fine della loro esistenza. Transition puo’ aiutare ed aiutarci a vivere serenamente questo momento, ad accettarlo come un passaggio verso la pace. Transition ci accompagna dolcemente in questo ultimo viaggio. La paura della morte porta ad un attaccamento alla vita e non permette di lasciarsi trasportare serenamente, Transition dona calma e tranquillita’ e permette anche alle persone affettivamente vicine di arrendersi piu’ serenamente. E’ molto indicato anche per chi deve affrontare la morte di un animale, puo’ essere molto doloroso vedere spegnersi a poco a poco il proprio cane o il proprio gatto e Transition ci aiuta a elaborare il lutto e aiuta l’animale ad arrendersi piu’ facilmente, anche quando siamo noi a decidere per loro con l’eutanasia.

L’immagine in alto e’ di Helen’s art

In viaggio con i fiori…

In viaggio con i Fiori
In viaggio con i Fiori

Partire per una vacanza significa, oltre alla felicita’ dell’evento in se’, anche affrontare una serie di situazioni che possono trasformare la gioia in ansia e stanchezza.
Pensiamo ai giorni prima di partire quando siamo oberati di cose da fare, valigie, casa da sistemare, documenti da preparare, liste di cose da ricordare etc.
Ma anche il percorso per arrivare a destinazione puo’ essere fonte di stress, ad esempio affrontare un volo aereo per chi ha paura crea gia’ nei giorni precedenti un’ansia indescrivibile e durante la vacanza si e’ gia’ in preda al panico pensando al viaggio di ritorno! Oppure una traversata in nave puo’ provocare sensazioni sgradevoli in chi soffre di mal di mare cosi’ come un lungo viaggio in macchina per chi patisce il mal d’auto. Poi c’e’ l’adattamento al nuovo posto, alle nuove abitudini, ai nuovi orari, al sonno. Per non parlare dei viaggi oltreoceano dove anche il fuso orario ci mette lo zampino per scombussolare il nostro fisico. Anche il rientro a casa, il ritorno alla routine puo’ creare malumore e tristezza.
Nel repertorio dei Fiori Australiani ci sono varie combinazioni gia’ pronte tra cui “Travel“.

Travel
Travel

Questo mix di Fiori e’ un’ottima soluzione per tutte le problematiche legate al viaggio, l’ho provato piu’ volte personalmente in varie situazioni anche con cambio di fuso orario.

“Travel” contiene i seguenti Fiori:

Banksia Robur= Aiuta a recuperare la stanchezza
Bottlebrush= Favorisce l’adattamento alle nuove abitudini legate sia ai cambiamenti che la vacanza ci impone, sia ai problemi legati all’alimentazione.
Bush Fuchsia= Questo e’ un’ottimo rimedio per i problemi legati alla nausea da viaggio, il mal d’aria, il mal di mare, il mal d’auto.
Bush Iris= Aiuta ad assorbire il fuso orario qualora dovessimo andare in un posto lontano, inoltre agendo sul sistema linfatico favorisce la circolazione sanguigna quando siamo costretti a stare seduti per parecchie ore.
Crowea= E’ il Fiore per l’ansia e spesso quando si affronta un viaggio ci sale la tensione nervosa per svariati motivi. Questo rimedio aiuta a calmarci, a tranquillizzarci e ad affrontare con serenita’ la vacanza. Molto utile per chi ha paura di prendere l’aereo.
Fringed Violet= Aiuta a creare una sorta di barriera che ci protegge da eventuali energie negative.
Macrocarpa= Ottimo energetico per recuperare la stanchezza e di grande aiuto per ritrovare la gioia e l’energia per godersi appieno la vacanza.
Mulla Mulla= Questo rimedio e’ efficace contro le radiazioni elettromagnetiche che possiamo assorbire durante il volo, ma anche per le radiazioni solari cioe’ i raggi ultravioletti che ci colpiscono quando siamo sdraiati a prendere il sole, ma anche piu’ semplicemente per le scottature dovute ad un’eccessiva esposizione ai raggi del sole.
Paw Paw= Aiuta l’intuizione, puo’ essere utile nel caso in cui trovandoci all’estero dobbiamo parlare un’altra lingua.
Red Lily= Rimedio floreale che aiuta a godersi il presente.
She Oak= Questo fiore agisce sul problema della disidratazione che avviene durante un volo in aereo.
Silver Princess= Agisce sulla vitalita’ e fa trovare la giusta direzione.
Sundew= Fiore che aiuta la concentrazione e l’organizzazione, favorisce il senso pratico e la concretezza. Di aiuto quindi nella fase pre partenza quando e’ opportuno avere le idee chiare su tutto cio’ di cui si ha bisogno.
Tall Mulla Mulla= Questo rimedio favorisce le relazioni interpersonali, le nuove amicizie.

Chiaramente non tutti i 14 fiori contenuti nel mix “Travel” ci occorreranno, ma nell’assumere la combinazione troveremo giovamento attraverso quei rimedi di cui la nostra parte emtiva e fisica necessita realmente.
I Fiori Australiani si assumono in questo modo: 7 gocce mattino e 7 gocce sera. E’ sufficiente cominciare ad assumere la combinazione “Travel” una settimana prima di partire, continuare l’assunzione durante la vacanza, e poi ancora per  qualche giorno dopo il rientro a casa.

Un dolore che sale che sale…

 

ophelia
Ophelia ritratta da John William Waterhouse

Una sensazione di dolore che sale dal profondo dell’anima e fa cadere in una disperazione totale, e’ stata definita la notte buia dell’anima, e’ un tunnel che condiziona la vita e da cui non si trova la forza di uscire perche’ si e’ persa la speranza e si tende ad isolarsi sempre di piu’ dal mondo angosciati e sofferenti. Queste emozioni scaturiscono di solito in seguito ad un avvenimento molto doloroso, ad una trasformazione radicale della propria vita che crea sofferenza e autodistruzione perche’ non si accetta. Le persone che vivono questo immenso dolore tendono a nasconderlo agli altri, hanno provato a lottare ma alla fine si sono dovute arrendere perdendo ogni speranza nel futuro. Il Fiore di Bach Sweet Chestnut riporta luce nella vita di queste persone, lenisce il dolore facendo ritrovare la forza per andare avanti, per risollevarsi dalla disperazione. Dona serenita’ togliendo quel manto oscuro che si era posato sull’esistenza, aiuta nel cambiamento profondo e nell’accettazione di un nuovo destino.

Nel repertorio dei Fiori Australiani Waratah e’ il fiore che aiuta a riportare la luce nell’anima, e’ legato alla disperazione profonda e alla sofferenza quando e’ cosi’ grande da non riuscire a trovare una via d’uscita. Waratah aiuta a reagire, aumenta il coraggio e lo spirito di sopravvivenza.

 

Sconfortati e Pessimisti…

pessimismo
Sconfortati e Pessimisti...

Succede qualcosa e il mondo crolla, non si e’ piu’ capaci di guardare le cose con obiettivita’ perche’ lo sconforto prende il sopravvento cosi’ come una depressione che rende vulnerabili e incapaci di lottare. Le persone pessimiste vivono una sorta di mancanza di fede, non in senso religioso ma nel senso della fiducia verso la vita, al minimo contrattempo si fanno prendere dalla tristezza e dalla malinconia, e la frustrazione non fa altro che provocare altro scetticismo e sconforto. Queste persone sono consapevoli che potrebbe esserci una via d’uscita, ma basta un imprevisto che tornano con il morale a terra. Il Fiore di Bach Gentian aiuta a non essere piu’ cosi’ negativi, infonde coraggio nell’ andare avanti, ridona fiducia. Le persone che vivono queste emozioni di  sconforto hanno in realta’ la capacita’ di riprendersi in fretta quando le cose sembrano andare meglio, assumendo Gentian potranno ritrovare quella fede e quella positivita’ nella vita che li aveva momentaneamente abbandonati.

Nel repertorio dei Fiori Australiani troviamo Sunshine wattle, e’ il Fiore che ridona ottimismo,  speranza nel futuro e fa vivere con positivita’ il presente. E’ indicato per quelle depressioni leggere dovute per esempio al cambio di stagione, perche’ irradia interiormente una nuova luce.

Difficolta’ di apprendimento…

Robert Doisneau
Robert Doisneau - L'information scolaire ©

Nell’ambito scolastico ogni bambino si applica con le sue capacita’ e con i suoi tempi, a volte pero’ i genitori e le maestre si accorgono che queste difficolta’ sono dovute ad una evidente lentezza nell’apprendimento e ad una attivita’ mentale non coordinata come dovrebbe. Sono bimbi che continuano a ripetere gli stessi errori, non imparano la lezione, l’elaborazione dei concetti sembra bloccata, sono poco concentrati e spesso anche parecchio disordinati. Nonostante gli vengano dati piu’ esercizi per allenarsi ad imparare a fare le cose nel modo giusto, tutti gli sforzi risultano vani, e’ come se gli insegnamenti proposti entrassero da una parte e uscissero dall’altra. Possono passare tutto il pomeriggio sui libri ma il risultato sara’ deludente perche’ la memoria non funziona e non si fissa nulla nella loro mente. Nel repertorio dei Fiori di Bach c’e’ un Fiore, Chestnut Bud, che aiuta tantissimo a migliorare la memorizzazione e la concentrazione. Questo Fiore aiuta a rielaborare le informazioni per non ripetere gli stessi errori, le lezioni impartite da chi ha esperienza, genitori o insegnanti, verranno assimilate dalla mente anziche’ scivolare via e quindi ci sara’ un notevole miglioramento della resa scolastica.
Chestnut Bud e’ indicato anche per quei bambini che hanno un ritardo nello sviluppo del linguaggio e/o un ritardo nell’apprendimento.

Nel repertorio dei Fiori Australiani troviamo Bush Fuchsia, questo Fiore e’ molto importante laddove si verificano difficolta’ di apprendimento poiche’ riesce a mettere in relazione l’emisfero destro del cervello con quello sinistro, in pratica la parte intuitiva con quella razionale. Aumenta la capacita’ di concentrazione e di memorizzazione ed e’ un’ottimo ausilio per quei bambini che hanno problemi con il linguaggio a diversi livelli, dalla balbuzie alla dislessia alla difficolta’ di espressione.

Problemi al femminile…

Gauguin
Gauguin - The siesta ©

Oggi vorrei parlare di come e’ possibile affrontare le emozioni legate ai vari periodi della fertilita’ femminile. Partendo dall’adolescenza e arrivando alla menopausa, il nostro corpo subisce diversi scompensi ormonali, dovuti prima alla crescita e allo sviluppo, poi alla fertilita’ e infine al climaterio. Questi enormi cambiamenti dovuti a fattori ormonali influenzano notevolmente anche lo stato d’animo, basti pensare alla sindrome premestruale e all’instabilita’ emotiva che la caratterizza.  Alcune donne soffrono di grandi sbalzi d’umore, e sopratutto nel periodo della menopausa possono verificarsi stati d’animo fastidiosi da accettare come l’irritabilita’ e il malumore o addirittura la depressione, ma anche sensazioni fisiche come le vampate di calore o il mal di testa o la stitichezza. Molte ragazze  hanno cicli mestruali non regolari dovuti a squilibri ormonali, cosi’ come alcune donne non riescono a rimanere incinte nonostante non siano stati riscontrati dei veri e propri disturbi fisici che possano giustificare l’infertilita’.
Avevo gia’ parlato nell’articolo dedicato ai cambiamenti di quanto fosse importante il Fiore di Bach Walnut ed anche in campo femminile si rivela un grande aiuto per affrontare le trasformazioni subite dal nostro corpo. La gravidanza e’ un’altro momento di grande trasformazione fisica, di grandi scombussolamenti ormonali e di alterazioni degli stati d’animo, con Walnut si possono affrontare con maggior serenita’ riuscendo ad adattarsi alla nuova condizione. Il Fiore australiano She Oak e’ invece indicato per migliorare la disidratazione uterina che puo’ essere causa di infertilita’, aiuta a regolare la produzione di ormoni sopratutto nei casi di cicli irregolari, ed e’ consigliato in caso ci siano dei blocchi emotivi che portano a non accettare la propria femminilita’. Il concepimento di un bambino infatti e’ molto spesso difficoltoso proprio a causa di preoccupazioni e di stati emotivi negativi, She Oak  trasmette la sensazione di sentirsi bene con se stesse. Il dosaggio per l’assunzione di questo Fiore varia a seconda del motivo per cui abbiamo bisogno di prenderlo per cui e’ sempre meglio consultare un esperto.

Vorrei inoltre sottolineare che  non puo’ esistere una ricetta uguale per tutte, ogni donna esprime, pur nella stessa situazione, stati d’animo differenti, e’ quindi opportuno oltre ai sopracitati Fiori individuare quali altre emozioni negative vengono in superficie per poter creare il proprio personale mix di Fiori.

Piccoli dittatori!

piccoittatorili d
Piccoli dittatori

Questi bambini hanno un’esagerato bisogno di sentirsi superiori agli altri, sono dispotici e prepotenti. A scuola sono ribelli e non di rado picchiano i compagni. Vogliono decidere loro il gioco da fare e non ammettono che qualcuno non si sottometta alla loro volonta’, se succede scoppiano in scenate d’ira violenta. Sono disubbidienti e sia le maestre che  i genitori fanno molta fatica a contenerli. Non accettano imposizioni da nessuno, nemmeno dai loro genitori. Spesso la presenza in famiglia di questi piccoli tiranni crea dei grossi problemi di relazione e di serenita’ anche per gli altri componenti il nucleo famigliare, come sorelle o fratelli, che si sentono maltrattati o prevaricati dalla sua prepotenza. Trasformare le caratteristiche negative di questi bambini in un potenziale positivo sara’ un regalo per loro e per tutte le persone che li circondano. Vine e’ il Fiore di Bach in grado di ammorbidire la durezza e la rigidita’ di questi bambini pur mantenendo la loro innata caratteristica di leader. Avremo dei bambini piu’ consapevoli del loro ruolo di guida, che sapranno proteggere i piu’ deboli anziche’ sottometterli, e che sapranno accettare con piu’ malleabilita’  le regole che vengono dall’esterno. Bisogna pero’ aggiungere che a volte i bambini manifestano questa tirannia verso tutto e tutti perche’ sono stati viziati dai loro genitori che gli hanno esaudito ogni richiesta pur di non vederli esplodere in capricci violenti.

Nel repertorio dei Fiori Australiani un aiuto ci viene da Rough Bluebell, questo rimedio allenta il desiderio di far soffrire gli altri. Puo’ aiutare quei bambini che per un senso di frustrazione interno tendono a manipolare gli altri e a dominarli con prepotenza e agressivita’.

Il cambiamento

cambiamento
Il cambiamento

Nel corso della vita, a qualsiasi eta’, ci troviamo a dover affrontare dei cambiamenti. Il primo cambiamento avviene gia’ alla nascita quando improvvisamente dobbiamo lasciare il luogo tranquillo e ovattato del grembo materno per un mondo rumoroso, pieno di luce e di aria. In seguito  il primo bagnetto, la dentizione, l’inserimento all’asilo, poi la scuola, i nuovi compagni, l’adolescenza, l’inizio del lavoro o un cambio di attivita’, un trasloco, la gravidanza, una separazione, la menopausa o l’andropausa, la pensione. Queste sono solo alcune delle fasi critiche di transizione dove puo’ essere utile un’aumento della nostra capacita’ di adattamento. Il Fiore di Bach Walnut ci offre un grande aiuto nei momenti di passaggio da una situazione ad un’altra, una delle sue prorogative e’ quella di fungere da ponte, da traghettatore, tra il vecchio e il nuovo. Questo rimedio e’ anche consigliato per chi deve prendere delle decisioni e non vuole farsi influenzare dagli altri, per chi e’ soggetto a farsi carico delle negativita’ delle persone che stanno intorno, ad esempio medici o terapeuti che devono ascoltare i problemi dei loro pazienti e a fine giornata si sentono stanchissimi perche’ hanno assorbito tutte le energie negative. Walnut va bene per chi e’ facilmente influenzabile e rischia di commettere sciocchezze, aiuta a liberarsi dalle influenze esterne creando intorno alla persona una specie di scudo protettivo. Con l’aiuto di questo Fiore si riescono ad affrontare con serenita’ i cambiamenti che si profilano di volta in volta nel cammino della vita.

Per quanto riguarda il repertorio dei Fiori Australiani troviamo Bottlebrush, questo fiore da’ una notevole capacita’ di adattamento e fa diventare piu’ malleabili, piu’ flessibili nell’affrontare nuove situazioni, inoltre e’ consigliato per quelle persone che non riescono a staccarsi da vecchie abitudini.

Ritrovare l’energia perduta

giardini-di-primavera-monet
Monet - Giardini di primavera ©

Tra pochi giorni iniziera’ la primavera e durante un cambio di stagione cosi’ importante spesso ci si sente stanchi e completamente scarichi. Proprio adesso che le giornate cominciano ad allungarsi e il clima ci permette di stare finalmente all’aria aperta, il torpore e la sonnolenza si impadroniscono di noi togliendoci la voglia di fare qualsiasi cosa! Veniamo fuori da un lungo inverno che per alcuni potrebbe essere stato molto impegnativo e stancante. Come riprendere energia? Esiste una pianta millenaria che e’ simbolo di rigenerazione: l’ulivo. Olive e’ il rimedio di Bach per ritrovare l’energia vitale, aiuta a recuperare le forze e a gestirle nel modo corretto. E’ un rigenerante molto efficace anche per chi e’ reduce da una malattia o da una cura che ha portato ad un esaurimento sia fisico che mentale, ma e’ utile anche a chi, dovendo gestire famiglia e lavoro, si sente sfinito perche’ continua ad abusare delle proprie energie. Olive e’ un toccasana per la mente e per il fisico, e’ una sorta di ricostituente e fonte di nuova carica energetica.

Nel repertorio dei Fiori Australiani troviamo Macrocarpa. Questo Fiore e’ un’ottimo rimedio per chi e’ sfinito, esaurito o ha bisogno per svariati motivi di una maggiore resistenza fisica, ad esempio quando bisogna affrontare un periodo di forte stress  lavorativo o di impegno scolastico. Agisce in modo rapido ed e’ consigliato anche per chi e’ in convalescenza ed ha bisogno di recuperare le forze.

Chi assume Olive o Macrocarpa potrebbe riscontrare una maggiore propensione al sonno, un sonno profondo e riposante in ragione del fatto che questo genere di fiori riescono a tirar fuori dal nostro corpo e mente tutta la stanchezza accumulata.