Self-love

Mi piace molto come suona questa parola inglese self-love, mi porta a pensare al concetto di amare se stessi che è alla base di un buon equilibrio interiore e di buone relazioni con il prossimo. La corrispettiva italiana invece e’ “egocentrismo” che richiama alla mente un modo di essere negativo, una persona che vuole accentrare l’attenzione su di sè, incapace di ascoltare il prossimo. Queste persone pensano probabilmente di essere le uniche ad avere situazioni negative da risolvere e non esiteranno a riempire la testa della prima vittima che incontreranno sul loro cammino con tutti i loro problemi. Sono persone profondamente sole, incapaci di dare ascolto al proprio io interiore e che hanno bisogno di un qualsiasi interlocutore perchè solo così possono sentirsi amate. Oltre a non ascoltare se stessi gli egocentrici non riescono assolutamente ad ascoltare gli altri quindi prima o poi vengono allontanati perchè non riescono ad instaurare nessuno scambio relazionale con il prossimo, la loro unica modalità è quella di soffocare chi hanno davanti con la loro logorrea e invadenza. Cercano continuamente compagnia perchè sono terrorizzati dal vuoto della solitudine. Il Fiore di Bach che aiuta queste personalita’  così pedanti e lamentose e’  Heather. L’azione del Fiore apre la persona alla capacità di ascoltare anche i bisogni degli altri, alla capacità di empatia, di tolleranza e rispetto per le esigenze di chi ci sta accanto. Queste persone così bisognose di amore e attenzione potranno così sperimentare quale meravigliosa sensazione sia di poter accogliere e amare il prossimo in modo incondizionato e amare se stesse in modo da non aver bisogno di continue conferme esterne. E torniamo allora alla nostra parola inglese self-love ricordandoci che amare se stessi non significa egoismo ma il modo migliore per imparare ad amare anche gli altri.

La magia di una stella bianca

Star of Bethlehem

Star of  Bethlehem e’ un Fiore di Bach dal potere calmante. Chi ha ricevuto una cattiva notizia, chi ha dovuto affrontare un momento molto doloroso, chi ha subito un’evento sconvolgente o ancora chi si è trovato improvvisamente in una situazione altamente stressante rimane bloccato in uno stato di shock che spesso non riesce a superare. L’elaborazione del lutto, ad esempio, e’ una cosa che può anche non avvenire subito. In un momento di grande dolore la nostra difesa per non soffrire è di evitare di affrontare un sentimento troppo forte, la certezza di non poter sopportare una sofferenza tanto grande ce la fa reprimere e questa si blocca dentro di noi formando una specie di cicatrice nell’anima che torna a far male ogni qualvolta ci imbattiamo in qualcosa che fa riaffiorare l’esperienza subita. Star of  Bethlehem ha il compito quindi di sciogliere i traumi del passato per far rifluire l’energia dentro di noi, ma ha anche la capacità di aiutarci nel momento stesso in cui avviene il trauma, se abbiamo appena avuto un incidente e siamo rimasti scioccati, oppure abbiamo appena appreso una notizia che ci ha procurato angoscia, in questo caso il Fiore lavorerà subito per eliminare il trauma donandoci calma e forza interiore. Questo Fiore fa parte dei 5 rimedi contenuti nel Rescue Remedy, ossia nel rimedio di emergenza.

Entusiasmo e Passione…

 

Entusiasmo e passione
Entusiasmo e passione

Queste persone si riconoscono immediatamente perche’ cercano di coinvolgere con il loro smisurato entusiasmo tutte le persone che gli stanno intorno ed  e’ molto difficile resistergli. Sono dei grandi trascinatori, degli idealisti, hanno un’energia infinita nel portare avanti le loro idee e  i loro progetti. Mi piace paragonarli  ad un fuoco che brucia perche’ vivono in uno stato di eccitazione continua e questo porta loro un grande dispendio di energie. Non sopportano le ingiustizie e si fanno paladini delle cause perse, cercano di convertire gli altri alla loro visione della vita, sono persone testarde, molto nervose e spesso proprio per questo motivo soffrono di insonnia. Sono ottimi compagni di lavoro perche’ sono vulcani di idee e trascinano gli altri nei loro progetti. Anche nella malattia o di fronte a situazioni difficili non demordono, vanno avanti a testa alta per arrivare alla meta che si sono prefissi. Da questa descrizione si potrebbe dedurre che non ci sia bisogno di alcun Fiore, ed e’ cosi’ se queste persone non trascendono nel loro stato di eccessiva presunzione nel voler cambiare le idee altrui, altrimenti attraverso il Fiore di Bach Vervain si puo’ ridimensionare questa tensione emotiva, questo atteggiamento di persone che vogliono rivoluzionare il mondo con le loro idee, l’entusiasmo sara’ piu’ equilibrato, piu’ contenuto, le energie saranno convogliate in progetti piu’ costruttivi e con possibilita’ effettiva di realizzazione, Vervain terra’ a bada l’irrequietezza e il nervosismo. Le persone con spiccate qualita’ Vervain potrebbero essere degli ottimi insegnanti perche’ sono in grado di stimolare gli altri con il loro entusiasmo, ma potrebbero essere anche dei politici, o attivisti nel volontariato o in enti ambientalisti.

Un dolore che sale che sale…

 

ophelia
Ophelia ritratta da John William Waterhouse

Una sensazione di dolore che sale dal profondo dell’anima e fa cadere in una disperazione totale, e’ stata definita la notte buia dell’anima, e’ un tunnel che condiziona la vita e da cui non si trova la forza di uscire perche’ si e’ persa la speranza e si tende ad isolarsi sempre di piu’ dal mondo angosciati e sofferenti. Queste emozioni scaturiscono di solito in seguito ad un avvenimento molto doloroso, ad una trasformazione radicale della propria vita che crea sofferenza e autodistruzione perche’ non si accetta. Le persone che vivono questo immenso dolore tendono a nasconderlo agli altri, hanno provato a lottare ma alla fine si sono dovute arrendere perdendo ogni speranza nel futuro. Il Fiore di Bach Sweet Chestnut riporta luce nella vita di queste persone, lenisce il dolore facendo ritrovare la forza per andare avanti, per risollevarsi dalla disperazione. Dona serenita’ togliendo quel manto oscuro che si era posato sull’esistenza, aiuta nel cambiamento profondo e nell’accettazione di un nuovo destino.

Nel repertorio dei Fiori Australiani Waratah e’ il fiore che aiuta a riportare la luce nell’anima, e’ legato alla disperazione profonda e alla sofferenza quando e’ cosi’ grande da non riuscire a trovare una via d’uscita. Waratah aiuta a reagire, aumenta il coraggio e lo spirito di sopravvivenza.

 

Sconfortati e Pessimisti…

pessimismo
Sconfortati e Pessimisti...

Succede qualcosa e il mondo crolla, non si e’ piu’ capaci di guardare le cose con obiettivita’ perche’ lo sconforto prende il sopravvento cosi’ come una depressione che rende vulnerabili e incapaci di lottare. Le persone pessimiste vivono una sorta di mancanza di fede, non in senso religioso ma nel senso della fiducia verso la vita, al minimo contrattempo si fanno prendere dalla tristezza e dalla malinconia, e la frustrazione non fa altro che provocare altro scetticismo e sconforto. Queste persone sono consapevoli che potrebbe esserci una via d’uscita, ma basta un imprevisto che tornano con il morale a terra. Il Fiore di Bach Gentian aiuta a non essere piu’ cosi’ negativi, infonde coraggio nell’ andare avanti, ridona fiducia. Le persone che vivono queste emozioni di  sconforto hanno in realta’ la capacita’ di riprendersi in fretta quando le cose sembrano andare meglio, assumendo Gentian potranno ritrovare quella fede e quella positivita’ nella vita che li aveva momentaneamente abbandonati.

Nel repertorio dei Fiori Australiani troviamo Sunshine wattle, e’ il Fiore che ridona ottimismo,  speranza nel futuro e fa vivere con positivita’ il presente. E’ indicato per quelle depressioni leggere dovute per esempio al cambio di stagione, perche’ irradia interiormente una nuova luce.

Gli Ipercritici!

Bette Davis e Joan Crawford
Bette Davis e Joan Crawford nel film "Che fine ha fatto Baby Jane?"

Trovarsi accanto ad una persona che sta attraversando uno stato di intolleranza e ipercritica e’ molto difficile da sopportare! Queste persone sembrano arrabbiate con il mondo, non fanno altro che criticare tutto e tutti, sono sprezzanti, presuntuose, saccenti e indisponenti. Sono persone pignole che cercano il pelo nell’uovo, giudicano gli errori degli altri in modo troppo rigoroso. Ma cosa c’e’ dietro tutta questa ostilita’? In realta’ le persone che vivono emozioni cosi’ negative  hanno in dono un grande senso della giustizia e un’ottima capacita’ analitica. Per trasformare il loro caratteraccio in un’atteggiamento tollerante, comprensivo e positivo possiamo avvalerci di un Fiore di Bach: Beech. Questo fiore  insegna a guardarsi dentro accettando i propri difetti e le proprie debolezze, in tal modo si potranno accettare anche i lati deboli degli altri. E’ probabile che le persone che vivono questo stato emotivo soffrano di irrigidimenti della schiena o della cervicale per via dell’atteggiamento intransigente che li caraterizza, assumendo Beech riusciranno a relazionarsi con gli altri senza piu’ dare giudizi taglienti e lapidari e saranno persone piu’ comprensive e piu’ piacevoli perche’ avranno imparato che la loro capacita’ di giudizio potra’ essere utile al prossimo e non distruttiva.

Gli incerti!

Frances MacDonald - The Choice 1909
Frances MacDonald - The Choice 1909 ©

Non fidarsi delle proprie intuizioni e quindi chiedere consiglio a tutti, questo e’ l’atteggiamento tipico delle persone incerte ma anche molto curiose. Cercano sempre tante risposte perche’ non riescono a decidersi e a convincersi da soli, se devono comprare qualcosa faranno prima un’infinita’ di domande ad amici, parenti, alla commessa o al commesso di turno e poi…non compreranno nulla perche’ dovranno pensarci su…oppure compreranno un sacco di cose inutili e non quella che gli serve davvero! Queste persone essendo, come ho detto prima, molto curiose potrebbero iniziare tanti corsi e non finirne uno, hanno stimoli continui dall’esterno e non sanno dove andare a parare. Sono molto volubili ed anche quando riescono ad arrivare ad una soluzione vengono colti da mille dubbi. Cerato e’ il Fiore di Bach in grado di dare piu’ sicurezza interiore per poter decidere con la propria testa. Questo rimedio aiuta a non lasciarsi influenzare dagli altri evitando cosi’ di dare troppa importanza all’opinione altrui, aumenta la parte intuitiva e permette di incanalare tutte le informazioni raccolte in qualcosa che abbia un senso costruttivo.

Gli indecisi!

Ying-Yang
L'indecisione

Un conflitto interiore che lavora dentro e non porta a nessuna soluzione, cosi’ si sente chi e’ indeciso tra ragione e sentimento o chi non riesce a decidersi tra due alternative. Pensiamo ad Amleto e al suo “essere o non essere, questo e’ il problema”. Un’alternarsi di stati d’animo che crea confusione, instabilita’ e difficolta’ nel perseguire una direzione. Questo continuo oscillare tra due scelte e’ proprio delle persone che sono interessate ad entrambe le soluzioni ma non riescono a decidersi, non chiedono consiglio agli altri ma si vivono il conflitto interiormente. Ma l’instabilita’ di una persona puo’ manifestarsi anche nei continui cambi d’umore, o nei continui risvegli notturni, e anche fisicamente puo’ esprimersi con mal di mare, vertigini, nausea. Il Fiore di Bach Scleranthus aiuta a ritrovare l’equilibrio, a riprendere stabilita’, una delle sue potenzialita’ e’ quella di dare chiarezza d’intenti in modo da poter decidere senza esitazioni cosa e’ meglio per noi, inoltre e’ utile in tutti quei casi dove il fisico e la mente risentono di un ritmo irregolare, ad esempio chi lavora con turnazioni o chi soffre di sbalzi d’umore dovuti a momenti particolari come la menopausa o la gravidanza. Scleranthus rimette in equilibrio i piatti della bilancia, toglie l’ insicurezza e l’indecisione rendendo ogni scelta piu’ flessibile e piu’ immediata.

Piccoli dittatori!

piccoittatorili d
Piccoli dittatori

Questi bambini hanno un’esagerato bisogno di sentirsi superiori agli altri, sono dispotici e prepotenti. A scuola sono ribelli e non di rado picchiano i compagni. Vogliono decidere loro il gioco da fare e non ammettono che qualcuno non si sottometta alla loro volonta’, se succede scoppiano in scenate d’ira violenta. Sono disubbidienti e sia le maestre che  i genitori fanno molta fatica a contenerli. Non accettano imposizioni da nessuno, nemmeno dai loro genitori. Spesso la presenza in famiglia di questi piccoli tiranni crea dei grossi problemi di relazione e di serenita’ anche per gli altri componenti il nucleo famigliare, come sorelle o fratelli, che si sentono maltrattati o prevaricati dalla sua prepotenza. Trasformare le caratteristiche negative di questi bambini in un potenziale positivo sara’ un regalo per loro e per tutte le persone che li circondano. Vine e’ il Fiore di Bach in grado di ammorbidire la durezza e la rigidita’ di questi bambini pur mantenendo la loro innata caratteristica di leader. Avremo dei bambini piu’ consapevoli del loro ruolo di guida, che sapranno proteggere i piu’ deboli anziche’ sottometterli, e che sapranno accettare con piu’ malleabilita’  le regole che vengono dall’esterno. Bisogna pero’ aggiungere che a volte i bambini manifestano questa tirannia verso tutto e tutti perche’ sono stati viziati dai loro genitori che gli hanno esaudito ogni richiesta pur di non vederli esplodere in capricci violenti.

Nel repertorio dei Fiori Australiani un aiuto ci viene da Rough Bluebell, questo rimedio allenta il desiderio di far soffrire gli altri. Puo’ aiutare quei bambini che per un senso di frustrazione interno tendono a manipolare gli altri e a dominarli con prepotenza e agressivita’.

Il cambiamento

cambiamento
Il cambiamento

Nel corso della vita, a qualsiasi eta’, ci troviamo a dover affrontare dei cambiamenti. Il primo cambiamento avviene gia’ alla nascita quando improvvisamente dobbiamo lasciare il luogo tranquillo e ovattato del grembo materno per un mondo rumoroso, pieno di luce e di aria. In seguito  il primo bagnetto, la dentizione, l’inserimento all’asilo, poi la scuola, i nuovi compagni, l’adolescenza, l’inizio del lavoro o un cambio di attivita’, un trasloco, la gravidanza, una separazione, la menopausa o l’andropausa, la pensione. Queste sono solo alcune delle fasi critiche di transizione dove puo’ essere utile un’aumento della nostra capacita’ di adattamento. Il Fiore di Bach Walnut ci offre un grande aiuto nei momenti di passaggio da una situazione ad un’altra, una delle sue prorogative e’ quella di fungere da ponte, da traghettatore, tra il vecchio e il nuovo. Questo rimedio e’ anche consigliato per chi deve prendere delle decisioni e non vuole farsi influenzare dagli altri, per chi e’ soggetto a farsi carico delle negativita’ delle persone che stanno intorno, ad esempio medici o terapeuti che devono ascoltare i problemi dei loro pazienti e a fine giornata si sentono stanchissimi perche’ hanno assorbito tutte le energie negative. Walnut va bene per chi e’ facilmente influenzabile e rischia di commettere sciocchezze, aiuta a liberarsi dalle influenze esterne creando intorno alla persona una specie di scudo protettivo. Con l’aiuto di questo Fiore si riescono ad affrontare con serenita’ i cambiamenti che si profilano di volta in volta nel cammino della vita.

Per quanto riguarda il repertorio dei Fiori Australiani troviamo Bottlebrush, questo fiore da’ una notevole capacita’ di adattamento e fa diventare piu’ malleabili, piu’ flessibili nell’affrontare nuove situazioni, inoltre e’ consigliato per quelle persone che non riescono a staccarsi da vecchie abitudini.