In vista degli esami…con i Fiori di Bach

Esami
Esami

Le scuole hanno chiuso i battenti e per molti arriva il tempo degli esami, siano essi di terza media o di maturita’ o ancora esami a settembre. Come ottenere il massimo aiuto dai Fiori? Analizziamo i vari aspetti che possiamo incontrare durante questi periodi di estremo stress:
-Non riusciamo a studiare perche’ abbiamo la testa nel pallone, poca concentrazione, siamo dispersivi e anche sonnolenti. In nostro aiuto c’e’ il Fiore di Bach Clematis che aumenta la concentrazione, rende svegli e ben presenti e da’ concretezza nello studio.
-Non riusciamo a memorizzare nulla, rileggiamo piu’ e piu’ volte le stesse cose ma non entrano in testa, proviamo a fare una traduzione o un esercizio di matematica o di analisi grammaticale ma ci rendiamo conto che facciamo sempre lo stesso errore. In nostro aiuto c’e’ il Fiore di Bach Chestnut Bud che aumenta la memoria e fa si’ che non si ricada negli stessi errori imparando semmai da questi ad andare avanti migliorando il rendimento.
-Quando invece c’e’ un blocco nella volonta’ di mettersi a studiare, una sorta di apatia nell’affrontare i compiti rimandando sempre a dopo, il Fiore di Bach Wild Rose toglie quella sensazione di rassegnazione e di torpore facendo scorrere di nuovo quell’energia vitale in grado di farci superare gli ostacoli.
-Se il problema invece deriva dalla mancanza di autostima e continuiamo a ripetere che non saremo mai capaci di superare gli esami perche’ non siamo in grado, perche’ non impariamo nulla, perche’ non ci ricordiamo nulla, perche’ gli altri sono piu’ bravi di noi, allora Larch e’ il Fiore di Bach che fa per noi.
-Quando e’ la paura invece a farla da padrone e l’ansia prende il sopravvento allora sara’ meglio affidarci al Fiore di Bach Mimulus per ritrovare calma, serenita’ e coraggio sopratutto per chi e’ timido e ha difficolta’ a parlare in un esame orale.
-Se ci sentiamo molto stanchi e affaticati e ci sembra di non riuscire a fare tutto in tempo nonostante stiamo giorno e notte sui libri allora il Fiore di Bach Elm ci rendera’ tutto piu’ facile facendoci sentire piu’ leggero il carico di lavoro che dobbiamo affrontare e ridando il giusto valore al tempo che abbiamo a disposizione.
Queste che ho citato sono le situazioni piu’ frequenti che ho potuto riscontrare in chi deve affrontare esami scolastici, resta il fatto che altri Fiori potrebbero essere adatti ad altre emozioni legate all’argomento studio perche’ ognuno di noi affronta le situazioni in modo diverso. Questi comunque sono degli ottimi aiuti. Aggiungerei il Fiore di Bach Olive per combattere la stanchezza fisica e mentale e arrivare all’esame con la giusta energia e lucidita’.

Un dolore che sale che sale…

 

ophelia
Ophelia ritratta da John William Waterhouse

Una sensazione di dolore che sale dal profondo dell’anima e fa cadere in una disperazione totale, e’ stata definita la notte buia dell’anima, e’ un tunnel che condiziona la vita e da cui non si trova la forza di uscire perche’ si e’ persa la speranza e si tende ad isolarsi sempre di piu’ dal mondo angosciati e sofferenti. Queste emozioni scaturiscono di solito in seguito ad un avvenimento molto doloroso, ad una trasformazione radicale della propria vita che crea sofferenza e autodistruzione perche’ non si accetta. Le persone che vivono questo immenso dolore tendono a nasconderlo agli altri, hanno provato a lottare ma alla fine si sono dovute arrendere perdendo ogni speranza nel futuro. Il Fiore di Bach Sweet Chestnut riporta luce nella vita di queste persone, lenisce il dolore facendo ritrovare la forza per andare avanti, per risollevarsi dalla disperazione. Dona serenita’ togliendo quel manto oscuro che si era posato sull’esistenza, aiuta nel cambiamento profondo e nell’accettazione di un nuovo destino.

Nel repertorio dei Fiori Australiani Waratah e’ il fiore che aiuta a riportare la luce nell’anima, e’ legato alla disperazione profonda e alla sofferenza quando e’ cosi’ grande da non riuscire a trovare una via d’uscita. Waratah aiuta a reagire, aumenta il coraggio e lo spirito di sopravvivenza.

 

Sconfortati e Pessimisti…

pessimismo
Sconfortati e Pessimisti...

Succede qualcosa e il mondo crolla, non si e’ piu’ capaci di guardare le cose con obiettivita’ perche’ lo sconforto prende il sopravvento cosi’ come una depressione che rende vulnerabili e incapaci di lottare. Le persone pessimiste vivono una sorta di mancanza di fede, non in senso religioso ma nel senso della fiducia verso la vita, al minimo contrattempo si fanno prendere dalla tristezza e dalla malinconia, e la frustrazione non fa altro che provocare altro scetticismo e sconforto. Queste persone sono consapevoli che potrebbe esserci una via d’uscita, ma basta un imprevisto che tornano con il morale a terra. Il Fiore di Bach Gentian aiuta a non essere piu’ cosi’ negativi, infonde coraggio nell’ andare avanti, ridona fiducia. Le persone che vivono queste emozioni di  sconforto hanno in realta’ la capacita’ di riprendersi in fretta quando le cose sembrano andare meglio, assumendo Gentian potranno ritrovare quella fede e quella positivita’ nella vita che li aveva momentaneamente abbandonati.

Nel repertorio dei Fiori Australiani troviamo Sunshine wattle, e’ il Fiore che ridona ottimismo,  speranza nel futuro e fa vivere con positivita’ il presente. E’ indicato per quelle depressioni leggere dovute per esempio al cambio di stagione, perche’ irradia interiormente una nuova luce.

Volersi bene…

narciso-caravaggio
Caravaggio - Narciso ©

Volersi bene, si! Questa e’ la base secondo me per vivere sereni perche’ quando abbiamo una buona autostima riusciamo a stare bene con noi stessi e migliorano i rapporti con gli altri. Spesso si creano situazioni che inevitabilmente ci portano a perdere fiducia nelle nostre capacita’ e cominciamo a domandarci se siamo all’altezza dei compiti che dovremmo svolgere, il senso di inferiorita’ si fa strada piano piano e cominciamo a stimare eccessivamente le altre persone come se noi fossimo degli incapaci assoluti. Non si tratta di pessimismo ma di sentirsi  inadeguati e di un’autolimitazione che ci infliggiamo a prescindere, senza nemmeno metterci alla prova. La rinuncia e’ l’unico modo per non vedere un eventuale fallimento. Invece no! Bisogna affrontare con coraggio la vita, anche quando le situazioni sono difficili, e’ meglio tentare piuttosto che rimanere al palo a guardare. Per superare questo schema mentale negativo possiamo farci aiutare da un Fiore di Bach, Larch, questo rimedio dona fiducia, determinazione e sicurezza in modo tale da riuscire ad affrontare le prove con slancio.

Anche nel repertorio dei Fiori Australiani c’e’ un Fiore che aiuta tantissimo a riprendere fiducia in se stessi, si chiama Five Corners. L’aiuto che arriva da questo Fiore e’ l’accettazione dei propri limiti, l’amore per se stessi, e la fiducia nell’affrontare il mondo esterno.

 

 

 

 

Quanta timidezza!!

Quanta timidezza!
Quanta timidezza!

Affrontare nuove situazioni , relazionarsi con persone con cui non si ha confidenza, entrare in ambienti sconosciuti possono essere ostacoli insormontabili , dei macigni che bloccano i bambini in uno stato di estrema introversione. Conosco bene il problema perche’ una delle mie figlie ha questa caratteristica caratteriale. Qui non si tratta infatti di un comportamento transitorio, ma di una parte del nostro carattere che puo’ bloccare la normale vita di relazione. Quando i bambini sono molto piccoli la timidezza puo’ essere scambiata per tranquillita’ , ma entrando nell’eta’ scolare cominciano ad emergere le prime avvisaglie. L’ impatto con le maestre e i compagni diventa insostenibile e la prima reazione visibile e’ il classico pianto prima di andare a scuola o appena arrivati in classe. Ma da genitori pensiamo che sia assolutamente normale che un bambino di 3 o 4 anni si comporti cosi’ e cerchiamo di rassicurarli tutte le mattine fino a che apparentemente sembrano accettare di stare a scuola. Ma non sono mai rilassati, parlano poco in classe e le maestre ci dicono che sono molto timidi. Pazienza diciamo noi, e’ il loro carattere!! Quando pero’ a 6 anni comincia la scuola, il problema si ripresenta ancora piu’ forte. L’impatto con la scuola elementare e’ molto diverso perche’ subentrano delle nuove aspettative riguardo il rendimento scolastico, ogni giorno i bambini vengono messi alla prova e tutto questo in un carattere introverso crea ancora piu’ insicurezza e quindi chiusura. Mia figlia durante le prime due settimane di scuola, piangeva tutte le mattine da quando arrivava a scuola e per parecchie ore della giornata, in poco tempo con l’ausilio dei Fiori ho risolto il problema e lei ora va a scuola davvero serena.
Vediamo allora quali possono essere i rimedi floreali che possono aiutare questi fragili bambini a diventare dei leoncini coraggiosi!!

Nel repertorio dei Fiori di Bach un grande aiuto ci viene da Mimulus. Questo fiore infonde coraggio, rassicura, toglie le paure di origine conosciuta. I bambini saranno meno timidi, piu’ sicuri nel gestire le loro debolezze e le loro paure. Singolarmente poi bisognera’ valutare quali altre emozioni correlate emergono, ad esempio alcuni bambini che non riescono a separarsi dalla mamma o dal papa’ potrebbero aver bisogno anche di Red Chestnut, altri che non riescono a controllare le loro emozioni e scoppiano in un pianto inconsolabile potrebbero aver bisogno anche di Cherry Plum.

Nel repertorio dei Fiori Australiani troviamo Dog Rose, un Fiore utilissimo per riequilibrare una personalita’ emotiva, timida, timorosa, fragile che ha bisogno di continue rassicurazioni.