Il rientro dalle vacanze

Ogni anno è  la stessa storia, appena la temperatura comincia a scendere e le giornate si accorciano la sindrome da fine estate avvolge di malinconia e nostalgia tante persone. Chi ha avuto la fortuna di trascorrere un periodo lontano da casa ha ancora negli occhi i profumi, le sensazioni, i paesaggi che si sono impressi nella memoria e fa molta fatica a tornare nella routine, chi invece non e’ riuscito a fare un viaggio ma è dovuto rimanere a casa avrà comunque avuto modo di cambiare un pò le sue abitudini magari svegliandosi più tardi alla mattina o impegnando le giornate nel relax più assoluto dimenticandosi per un pò dei problemi quotidiani. Il fatto di stravolgere completamente le proprie abitudini rende meravigliosi i momenti di libertà ma difficile il momento di rientrare nella routine, per non parlare poi di chi ha figli in età scolare e presto dovrà fare i conti con la sveglia quotidiana per la scuola. Per non stare troppo a piangersi addosso allora e’ opportuno trasformare questo mese di settembre che e’ alle porte in un periodo di passaggio morbido verso le giornate più buie e fredde dell’inverno, il pensiero positivo potrebbe aiutarci a trovare nuovi stimoli da consolidare nei prossimi mesi, nuove mete da raggiungere magari tra un anno quando l’estate tornera’ portando con sè un pò di spensieratezza. Vediamo allora quali Fiori possono aiutarci. Nel repertorio dei Fiori di Bach io consiglierei Honeysuckle per lenire la nostalgia, questo rimedio aiuta a non vivere di ricordi ed e’ utile per staccarsi senza rimpianti da eventi belli ma conclusi, ovviamente aiuta a riposizionarsi nel presente. Un’altro Fiore che ci aiuta a ritrovare piacere nella quotidianità è Clematis, questo Fiore al contrario del precedente va bene per chi dopo un periodo di svago, un viaggio, una parentesi di assoluto relax, fa fatica a riabituarsi alle abitudini quotidiane e comincia a sognare una vita diversa, in pratica si isola in un mondo tutto suo perchè non riesce a sopportare quello reale. Nel repertorio dei Fiori Australiani invece trovo molto indicato Red Lily un Fiore per chi non riesce a vivere il presente che aiuta a ritrovare concretezza nella vita quotidiana, concentrazione e aiuta a focalizzarsi con piacere sul presente togliendo quella sensazione di avere sempre la testa tra le nuvole.

Astrologia e Fiori di Bach: Cancro

Clematis

Clematis, in italiano Clematide, fa parte della categoria
“Mancanza di interesse per il presente”

Il Dr. Bach nel testo originale “I dodici guaritori e altri rimedi” definisce questo Fiore così’: “Per i sognatori, per gli addormentati, per coloro che non sono mai completamente svegli e non provano nessun interesse particolare verso la vita. Persone tranquille, non propriamente felici della loro condizione e che vivono piu’ nel futuro che nel presente, sperando sempre in tempi più felici, in cui potranno realizzare i loro ideali. Nella malattia, fanno pochi sforzi o addirittura nessuno per guarire. In certi casi possono arrivare a desiderare la morte per raggiungere una vita migliore oppure di ritrovare, forse, una persona cara che hanno perduto.”

Clematis fa parte dei 12 Guaritori cioe’ dei primi 12 Fiori che il dr. Bach scoprì. Una delle intuizioni che aveva avuto il Dr. Bach era quella che ognuno dei 12 guaritori avesse caratteristiche affini ad un segno zodiacale.

Cancro

Il guaritore del Cancro e’ Clematis.

Il Cancro, dotato di una grande carica emotiva, è  il primo dei segni d’acqua. Dominati dalla Luna i cancerini soffrono di un’ umore altalenante e l’influenza del pianeta li rende capricciosi e mutevoli anche nel corso della stessa giornata. Sono molto attaccati alle proprie radici, al passato, agli affetti e alla propria casa in cui si rifugiano volentieri quando la realtà circostante non corrisponde alle loro aspettative. Prerogativa del segno è  il forte senso materno infatti sanno essere molto protettivi nei confronti delle persone a cui vogliono bene, dolci e generosi possono però diventare molto permalosi e chiudersi nel loro guscio. La loro ipersensibilità unita ad un carattere nostalgico e un pò malinconico non gli permettono un facile adattamento alla realtà ed è  in questi momenti che possono oscillare tra due mondi, quello esterno in cui non trovano pace e quello interiore fatto di sicurezze a cui aggrapparsi e di speranze, di sogni, di progetti e di ideali. Il Fiore di Bach Clematis lavorerà proprio su questa tendenza ad isolarsi in uno stato di assenza e distacco dalle cose reali, aiuta a superare i momenti di perdita di contatto con la realtà che provocano distrazione, deconcentrazione e stanchezza emotiva con conseguente sonnolenza. La natura dei nati sotto il segno del cancro come dicevamo è molto proiettata sulle sue origini, sul passato e la nostalgia da cui spesso è invaso mi porta a pensare che anche il Fiore di Bach Honeysuckle potrebbe aiutarli a rimanere piu’ nel presente, a contatto con la realtà quotidiana.

Settembre e’ tempo di scuola: Scuola elementare

Settembre e’ tempo di scuola…per alcuni si tratta semplicemente di un riadattamento per molti invece si tratta di affrontare un nuovo mondo e sia che si tratti di scuola materna che di scuole superiori, uno scompenso emozionale puo’ sempre insorgere. Vediamo allora in linea generale come affrontare al meglio l’insorgere di  stati d’animo che potrebbero compromettere un buon approccio con la futura realta’ quotidiana.

 

Scuola Elementare: eccoci arrivati a 6 anni, un passo importantissimo perche’ e’ l’eta’ che segna l’inizio dell’apprendimento della lettoscrittura. I bambini in uscita dalla scuola materna sono gia’ abituati a stare in comunita’ ma la separazione dalle maestre e dall’ambiente precedente puo’ creare uno strappo inoltre questo passaggio viene riempito di aspettative da parte di genitori e nonni e subentra una sorta di ansia nel bambino che non sa’ se sara’ in grado di essere all’altezza. Anche qui il Fiore del cambiamento Walnut la fa da padrone! Sicuramente cambiare maestre e compagni e’ gia’ di per se un bel mutamento, a questo si associa il nuovo metodo di lavoro che esclude per la maggior parte del tempo il gioco. Alla scuola materna i bambini sono abituati a muoversi per parecchie ore al giorno e la staticita’ dell’essere seduti al banco richiede una buona dose di autocontrollo e sdi adattamento. Ascoltare le maestre, le loro spiegazioni, imparare, provare, richiede tanta concentrazione e questo e’ il tasto piu’ dolente che ho riscontrato in questi anni quando mi hanno chiesto Fiori per  problemi scolastici. Il Fiore di Bach Clematis e’ un grande aiuto per tornare con i piedi per terra, per riuscire a trovare la giusta concentrazione che aiuta e facilita l’apprendimento. I pianti giornalieri prima di andare a scuola o appena entrati in classe e’ un’altro comun denominatore dei bambini che iniziano la prima elementare, la paura di non sapere cosa accadra’ nella giornata, puo’ provocare un forte stato di tensione che si puo’ lenire con il Fiore di Bach Aspen. Se poi i pianti diventano delle vere e proprie crisi che si verificano nel momento in cui si lasciano a scuola allora potremo aiutare i nostri piccoli con il Fiore di Bach Cherry Plum che aiuta a contenere tutto cio’ che non riusciamo a controllare.

In vista degli esami…con i Fiori di Bach

Esami
Esami

Le scuole hanno chiuso i battenti e per molti arriva il tempo degli esami, siano essi di terza media o di maturita’ o ancora esami a settembre. Come ottenere il massimo aiuto dai Fiori? Analizziamo i vari aspetti che possiamo incontrare durante questi periodi di estremo stress:
-Non riusciamo a studiare perche’ abbiamo la testa nel pallone, poca concentrazione, siamo dispersivi e anche sonnolenti. In nostro aiuto c’e’ il Fiore di Bach Clematis che aumenta la concentrazione, rende svegli e ben presenti e da’ concretezza nello studio.
-Non riusciamo a memorizzare nulla, rileggiamo piu’ e piu’ volte le stesse cose ma non entrano in testa, proviamo a fare una traduzione o un esercizio di matematica o di analisi grammaticale ma ci rendiamo conto che facciamo sempre lo stesso errore. In nostro aiuto c’e’ il Fiore di Bach Chestnut Bud che aumenta la memoria e fa si’ che non si ricada negli stessi errori imparando semmai da questi ad andare avanti migliorando il rendimento.
-Quando invece c’e’ un blocco nella volonta’ di mettersi a studiare, una sorta di apatia nell’affrontare i compiti rimandando sempre a dopo, il Fiore di Bach Wild Rose toglie quella sensazione di rassegnazione e di torpore facendo scorrere di nuovo quell’energia vitale in grado di farci superare gli ostacoli.
-Se il problema invece deriva dalla mancanza di autostima e continuiamo a ripetere che non saremo mai capaci di superare gli esami perche’ non siamo in grado, perche’ non impariamo nulla, perche’ non ci ricordiamo nulla, perche’ gli altri sono piu’ bravi di noi, allora Larch e’ il Fiore di Bach che fa per noi.
-Quando e’ la paura invece a farla da padrone e l’ansia prende il sopravvento allora sara’ meglio affidarci al Fiore di Bach Mimulus per ritrovare calma, serenita’ e coraggio sopratutto per chi e’ timido e ha difficolta’ a parlare in un esame orale.
-Se ci sentiamo molto stanchi e affaticati e ci sembra di non riuscire a fare tutto in tempo nonostante stiamo giorno e notte sui libri allora il Fiore di Bach Elm ci rendera’ tutto piu’ facile facendoci sentire piu’ leggero il carico di lavoro che dobbiamo affrontare e ridando il giusto valore al tempo che abbiamo a disposizione.
Queste che ho citato sono le situazioni piu’ frequenti che ho potuto riscontrare in chi deve affrontare esami scolastici, resta il fatto che altri Fiori potrebbero essere adatti ad altre emozioni legate all’argomento studio perche’ ognuno di noi affronta le situazioni in modo diverso. Questi comunque sono degli ottimi aiuti. Aggiungerei il Fiore di Bach Olive per combattere la stanchezza fisica e mentale e arrivare all’esame con la giusta energia e lucidita’.

Difficolta’ di apprendimento…

Robert Doisneau
Robert Doisneau - L'information scolaire ©

Nell’ambito scolastico ogni bambino si applica con le sue capacita’ e con i suoi tempi, a volte pero’ i genitori e le maestre si accorgono che queste difficolta’ sono dovute ad una evidente lentezza nell’apprendimento e ad una attivita’ mentale non coordinata come dovrebbe. Sono bimbi che continuano a ripetere gli stessi errori, non imparano la lezione, l’elaborazione dei concetti sembra bloccata, sono poco concentrati e spesso anche parecchio disordinati. Nonostante gli vengano dati piu’ esercizi per allenarsi ad imparare a fare le cose nel modo giusto, tutti gli sforzi risultano vani, e’ come se gli insegnamenti proposti entrassero da una parte e uscissero dall’altra. Possono passare tutto il pomeriggio sui libri ma il risultato sara’ deludente perche’ la memoria non funziona e non si fissa nulla nella loro mente. Nel repertorio dei Fiori di Bach c’e’ un Fiore, Chestnut Bud, che aiuta tantissimo a migliorare la memorizzazione e la concentrazione. Questo Fiore aiuta a rielaborare le informazioni per non ripetere gli stessi errori, le lezioni impartite da chi ha esperienza, genitori o insegnanti, verranno assimilate dalla mente anziche’ scivolare via e quindi ci sara’ un notevole miglioramento della resa scolastica.
Chestnut Bud e’ indicato anche per quei bambini che hanno un ritardo nello sviluppo del linguaggio e/o un ritardo nell’apprendimento.

Nel repertorio dei Fiori Australiani troviamo Bush Fuchsia, questo Fiore e’ molto importante laddove si verificano difficolta’ di apprendimento poiche’ riesce a mettere in relazione l’emisfero destro del cervello con quello sinistro, in pratica la parte intuitiva con quella razionale. Aumenta la capacita’ di concentrazione e di memorizzazione ed e’ un’ottimo ausilio per quei bambini che hanno problemi con il linguaggio a diversi livelli, dalla balbuzie alla dislessia alla difficolta’ di espressione.

Bambini con la testa tra le nuvole

Alice in wonderland
Alice nel paese delle meraviglie ©

Esiste una tipologia di bambini molto particolare: i sognatori, quelli che hanno sempre la testa tra le nuvole, quelli che vivono perennemente nel loro mondo, bambini che possono giocare per ore da soli inventandosi storie fantastiche.
Il personaggio di Alice nel paese delle meraviglie ne rappresenta benissimo i tratti caratteriali. Questi bimbi hanno una grande dote, l’immaginazione, sono molto creativi, disegnano bene usando svariate tecniche e molti colori perche’ la loro realta’ se la costruiscono su misura e chi se ne importa se le case sono normalmente bianche con il tetto rosso , loro la faranno verde o viola a seconda di come saranno ispirati! Spesso hanno un’amico immaginario con cui condividono tutto, persino il letto e si arrabbiano molto se noi tendiamo a  sminuirlo. A scuola questi bambini sono molto distratti, smemorati, dimenticano sempre a casa qualcosa, sembrano lenti, sempre un po’ svagati. Fanno fatica a concentrarsi e questo li portera’ a metterci ore a fare i compiti o a memorizzare la lezione con grande perdita della pazienza da parte dei genitori! Amano le favole e tutti i personaggi che le animano, si incantano a guardare film o cartoni animati e si immedesimano in principesse o piccoli grandi eroi. Questa ricchissima vita interiore necessita del Fiore di Bach Clematis che ridara’ un po’ di concretezza al loro mondo, creando un appiglio con il presente per avere piu’ concentrazione, piu’ memoria e per far si’ che la loro immensa fantasia possa essere convogliata in maniera costruttiva.

Immagine tratta da Child Illustration

Adolescenti con la testa tra le nuvole

Magritte Il poeta dei sogni
Magritte - Il poeta dei sogni ©

L’adolescenza, come ben sappiamo, e’ una  fase della vita molto delicata ed emotivamente molto intensa, spesso si creano situazioni di vera e propria chiusura mentale e di fuga dalla realta’. Chiudersi nella propria camera ascoltando la musica e immaginarsi il proprio futuro o semplicemente quello che potrebbe accadere il giorno dopo, e’ uno dei  passatempi preferiti da parecchi ragazzi non piu’ bambini. Chi e’ genitore sa perfettamente che richiamare l’attenzione di un adolescente spesso e’ impresa assai ardua!!! Ci chiediamo dove avra’ la testa, poi basta ricordarsi per un’attimo come eravamo noi alla loro eta’ e capiamo lo stato d’animo che li attraversa. Il problema vero e’ quando anche a scuola questi ragazzi sono distratti dai loro pensieri e dimostrano scarso interesse per il presente, le ripercussioni sullo studio saranno la mancanza totale di concentrazione e il manifestarsi di una indifferenza verso la realta’ facilmente confondibile con l’apatia. In realta’ sono ragazzi con una grande sensibilita’, estrosi, creativi, il loro immaginario e’ fervido e allora aiutiamoli a far venire fuori questo splendido potenziale con il Fiore di Bach Clematis che ha  la capacita’ di far riprendere il contatto con il presente trovando nuove gratificazioni nella realta’ quotidiana, riuscendo a far convogliare l’immaginazione e la fantasia in uno scopo concreto.