Gli Ipercritici!

Bette Davis e Joan Crawford
Bette Davis e Joan Crawford nel film "Che fine ha fatto Baby Jane?"

Trovarsi accanto ad una persona che sta attraversando uno stato di intolleranza e ipercritica e’ molto difficile da sopportare! Queste persone sembrano arrabbiate con il mondo, non fanno altro che criticare tutto e tutti, sono sprezzanti, presuntuose, saccenti e indisponenti. Sono persone pignole che cercano il pelo nell’uovo, giudicano gli errori degli altri in modo troppo rigoroso. Ma cosa c’e’ dietro tutta questa ostilita’? In realta’ le persone che vivono emozioni cosi’ negative  hanno in dono un grande senso della giustizia e un’ottima capacita’ analitica. Per trasformare il loro caratteraccio in un’atteggiamento tollerante, comprensivo e positivo possiamo avvalerci di un Fiore di Bach: Beech. Questo fiore  insegna a guardarsi dentro accettando i propri difetti e le proprie debolezze, in tal modo si potranno accettare anche i lati deboli degli altri. E’ probabile che le persone che vivono questo stato emotivo soffrano di irrigidimenti della schiena o della cervicale per via dell’atteggiamento intransigente che li caraterizza, assumendo Beech riusciranno a relazionarsi con gli altri senza piu’ dare giudizi taglienti e lapidari e saranno persone piu’ comprensive e piu’ piacevoli perche’ avranno imparato che la loro capacita’ di giudizio potra’ essere utile al prossimo e non distruttiva.

Difficolta’ di apprendimento…

Robert Doisneau
Robert Doisneau - L'information scolaire ©

Nell’ambito scolastico ogni bambino si applica con le sue capacita’ e con i suoi tempi, a volte pero’ i genitori e le maestre si accorgono che queste difficolta’ sono dovute ad una evidente lentezza nell’apprendimento e ad una attivita’ mentale non coordinata come dovrebbe. Sono bimbi che continuano a ripetere gli stessi errori, non imparano la lezione, l’elaborazione dei concetti sembra bloccata, sono poco concentrati e spesso anche parecchio disordinati. Nonostante gli vengano dati piu’ esercizi per allenarsi ad imparare a fare le cose nel modo giusto, tutti gli sforzi risultano vani, e’ come se gli insegnamenti proposti entrassero da una parte e uscissero dall’altra. Possono passare tutto il pomeriggio sui libri ma il risultato sara’ deludente perche’ la memoria non funziona e non si fissa nulla nella loro mente. Nel repertorio dei Fiori di Bach c’e’ un Fiore, Chestnut Bud, che aiuta tantissimo a migliorare la memorizzazione e la concentrazione. Questo Fiore aiuta a rielaborare le informazioni per non ripetere gli stessi errori, le lezioni impartite da chi ha esperienza, genitori o insegnanti, verranno assimilate dalla mente anziche’ scivolare via e quindi ci sara’ un notevole miglioramento della resa scolastica.
Chestnut Bud e’ indicato anche per quei bambini che hanno un ritardo nello sviluppo del linguaggio e/o un ritardo nell’apprendimento.

Nel repertorio dei Fiori Australiani troviamo Bush Fuchsia, questo Fiore e’ molto importante laddove si verificano difficolta’ di apprendimento poiche’ riesce a mettere in relazione l’emisfero destro del cervello con quello sinistro, in pratica la parte intuitiva con quella razionale. Aumenta la capacita’ di concentrazione e di memorizzazione ed e’ un’ottimo ausilio per quei bambini che hanno problemi con il linguaggio a diversi livelli, dalla balbuzie alla dislessia alla difficolta’ di espressione.

Gli incerti!

Frances MacDonald - The Choice 1909
Frances MacDonald - The Choice 1909 ©

Non fidarsi delle proprie intuizioni e quindi chiedere consiglio a tutti, questo e’ l’atteggiamento tipico delle persone incerte ma anche molto curiose. Cercano sempre tante risposte perche’ non riescono a decidersi e a convincersi da soli, se devono comprare qualcosa faranno prima un’infinita’ di domande ad amici, parenti, alla commessa o al commesso di turno e poi…non compreranno nulla perche’ dovranno pensarci su…oppure compreranno un sacco di cose inutili e non quella che gli serve davvero! Queste persone essendo, come ho detto prima, molto curiose potrebbero iniziare tanti corsi e non finirne uno, hanno stimoli continui dall’esterno e non sanno dove andare a parare. Sono molto volubili ed anche quando riescono ad arrivare ad una soluzione vengono colti da mille dubbi. Cerato e’ il Fiore di Bach in grado di dare piu’ sicurezza interiore per poter decidere con la propria testa. Questo rimedio aiuta a non lasciarsi influenzare dagli altri evitando cosi’ di dare troppa importanza all’opinione altrui, aumenta la parte intuitiva e permette di incanalare tutte le informazioni raccolte in qualcosa che abbia un senso costruttivo.

Gli indecisi!

Ying-Yang
L'indecisione

Un conflitto interiore che lavora dentro e non porta a nessuna soluzione, cosi’ si sente chi e’ indeciso tra ragione e sentimento o chi non riesce a decidersi tra due alternative. Pensiamo ad Amleto e al suo “essere o non essere, questo e’ il problema”. Un’alternarsi di stati d’animo che crea confusione, instabilita’ e difficolta’ nel perseguire una direzione. Questo continuo oscillare tra due scelte e’ proprio delle persone che sono interessate ad entrambe le soluzioni ma non riescono a decidersi, non chiedono consiglio agli altri ma si vivono il conflitto interiormente. Ma l’instabilita’ di una persona puo’ manifestarsi anche nei continui cambi d’umore, o nei continui risvegli notturni, e anche fisicamente puo’ esprimersi con mal di mare, vertigini, nausea. Il Fiore di Bach Scleranthus aiuta a ritrovare l’equilibrio, a riprendere stabilita’, una delle sue potenzialita’ e’ quella di dare chiarezza d’intenti in modo da poter decidere senza esitazioni cosa e’ meglio per noi, inoltre e’ utile in tutti quei casi dove il fisico e la mente risentono di un ritmo irregolare, ad esempio chi lavora con turnazioni o chi soffre di sbalzi d’umore dovuti a momenti particolari come la menopausa o la gravidanza. Scleranthus rimette in equilibrio i piatti della bilancia, toglie l’ insicurezza e l’indecisione rendendo ogni scelta piu’ flessibile e piu’ immediata.

Problemi al femminile…

Gauguin
Gauguin - The siesta ©

Oggi vorrei parlare di come e’ possibile affrontare le emozioni legate ai vari periodi della fertilita’ femminile. Partendo dall’adolescenza e arrivando alla menopausa, il nostro corpo subisce diversi scompensi ormonali, dovuti prima alla crescita e allo sviluppo, poi alla fertilita’ e infine al climaterio. Questi enormi cambiamenti dovuti a fattori ormonali influenzano notevolmente anche lo stato d’animo, basti pensare alla sindrome premestruale e all’instabilita’ emotiva che la caratterizza.  Alcune donne soffrono di grandi sbalzi d’umore, e sopratutto nel periodo della menopausa possono verificarsi stati d’animo fastidiosi da accettare come l’irritabilita’ e il malumore o addirittura la depressione, ma anche sensazioni fisiche come le vampate di calore o il mal di testa o la stitichezza. Molte ragazze  hanno cicli mestruali non regolari dovuti a squilibri ormonali, cosi’ come alcune donne non riescono a rimanere incinte nonostante non siano stati riscontrati dei veri e propri disturbi fisici che possano giustificare l’infertilita’.
Avevo gia’ parlato nell’articolo dedicato ai cambiamenti di quanto fosse importante il Fiore di Bach Walnut ed anche in campo femminile si rivela un grande aiuto per affrontare le trasformazioni subite dal nostro corpo. La gravidanza e’ un’altro momento di grande trasformazione fisica, di grandi scombussolamenti ormonali e di alterazioni degli stati d’animo, con Walnut si possono affrontare con maggior serenita’ riuscendo ad adattarsi alla nuova condizione. Il Fiore australiano She Oak e’ invece indicato per migliorare la disidratazione uterina che puo’ essere causa di infertilita’, aiuta a regolare la produzione di ormoni sopratutto nei casi di cicli irregolari, ed e’ consigliato in caso ci siano dei blocchi emotivi che portano a non accettare la propria femminilita’. Il concepimento di un bambino infatti e’ molto spesso difficoltoso proprio a causa di preoccupazioni e di stati emotivi negativi, She Oak  trasmette la sensazione di sentirsi bene con se stesse. Il dosaggio per l’assunzione di questo Fiore varia a seconda del motivo per cui abbiamo bisogno di prenderlo per cui e’ sempre meglio consultare un esperto.

Vorrei inoltre sottolineare che  non puo’ esistere una ricetta uguale per tutte, ogni donna esprime, pur nella stessa situazione, stati d’animo differenti, e’ quindi opportuno oltre ai sopracitati Fiori individuare quali altre emozioni negative vengono in superficie per poter creare il proprio personale mix di Fiori.

Piccoli dittatori!

piccoittatorili d
Piccoli dittatori

Questi bambini hanno un’esagerato bisogno di sentirsi superiori agli altri, sono dispotici e prepotenti. A scuola sono ribelli e non di rado picchiano i compagni. Vogliono decidere loro il gioco da fare e non ammettono che qualcuno non si sottometta alla loro volonta’, se succede scoppiano in scenate d’ira violenta. Sono disubbidienti e sia le maestre che  i genitori fanno molta fatica a contenerli. Non accettano imposizioni da nessuno, nemmeno dai loro genitori. Spesso la presenza in famiglia di questi piccoli tiranni crea dei grossi problemi di relazione e di serenita’ anche per gli altri componenti il nucleo famigliare, come sorelle o fratelli, che si sentono maltrattati o prevaricati dalla sua prepotenza. Trasformare le caratteristiche negative di questi bambini in un potenziale positivo sara’ un regalo per loro e per tutte le persone che li circondano. Vine e’ il Fiore di Bach in grado di ammorbidire la durezza e la rigidita’ di questi bambini pur mantenendo la loro innata caratteristica di leader. Avremo dei bambini piu’ consapevoli del loro ruolo di guida, che sapranno proteggere i piu’ deboli anziche’ sottometterli, e che sapranno accettare con piu’ malleabilita’  le regole che vengono dall’esterno. Bisogna pero’ aggiungere che a volte i bambini manifestano questa tirannia verso tutto e tutti perche’ sono stati viziati dai loro genitori che gli hanno esaudito ogni richiesta pur di non vederli esplodere in capricci violenti.

Nel repertorio dei Fiori Australiani un aiuto ci viene da Rough Bluebell, questo rimedio allenta il desiderio di far soffrire gli altri. Puo’ aiutare quei bambini che per un senso di frustrazione interno tendono a manipolare gli altri e a dominarli con prepotenza e agressivita’.