Astrologia e Fiori di Bach: Leone

Verbena

Vervain, in italiano Verbena, fa parte della categoria
“Preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri”

Il Dr. Bach nel testo originale “I dodici guaritori e altri rimedi” definisce questo Fiore così’: “Per coloro che hanno principi e idee ben precise che sono convinti siano giuste e che molto raramente cambiano. Essi hanno un grande desiderio di convertire tutti quelli che li circondano al loro modo di vedere la vita. Hanno una grande forza di volontà e molto coraggio quando sono convinti delle cose che vorrebbero insegnare. Nella malattia essi continuano a lottare a lungo, laddove altri si sarebbero già arresi.”

Vervain fa parte dei 12 Guaritori cioe’ dei primi 12 Fiori che il dr. Bach scoprì. Una delle intuizioni che aveva avuto il Dr. Bach era quella che ognuno dei 12 guaritori avesse caratteristiche affini ad un segno zodiacale.

Il guaritore del Leone e’ Vervain.

Segno solare per eccellenza, nati nel pieno dell’estate, sprizzano ottimismo e magnetismo. Hanno un temperamento focoso, sono degli entusiasti,  egocentrici, amano essere al centro dell’attenzione, sono molto orgogliosi, hanno piena coscienza del proprio valore ma vogliono che questo gli venga riconosciuto. Sono molto sicuri di se’ , a volte troppo, hanno molta voglia di primeggiare, di fare da guida, di organizzare e questo può essere una qualità positiva poichè possiedono una vitalità e un entusiasmo contagiosi,  ma a volte la voglia di trascinare gli altri in ciò in cui credono può portarli a prevaricare le idee altrui. Il Fiore di Bach Vervain può aiutare i leoncini a contenere gli eccessi, a moderare l’entusiasmo in modo che possano collaborare con gli altri mettendo a disposizione tutta la loro carica energetica in modo costruttivo rispettando i tempi e le idee altrui, altrimenti rischierebbero per troppa ambizione di scontrarsi con sonore delusioni.

Entusiasmo e Passione…

 

Entusiasmo e passione
Entusiasmo e passione

Queste persone si riconoscono immediatamente perche’ cercano di coinvolgere con il loro smisurato entusiasmo tutte le persone che gli stanno intorno ed  e’ molto difficile resistergli. Sono dei grandi trascinatori, degli idealisti, hanno un’energia infinita nel portare avanti le loro idee e  i loro progetti. Mi piace paragonarli  ad un fuoco che brucia perche’ vivono in uno stato di eccitazione continua e questo porta loro un grande dispendio di energie. Non sopportano le ingiustizie e si fanno paladini delle cause perse, cercano di convertire gli altri alla loro visione della vita, sono persone testarde, molto nervose e spesso proprio per questo motivo soffrono di insonnia. Sono ottimi compagni di lavoro perche’ sono vulcani di idee e trascinano gli altri nei loro progetti. Anche nella malattia o di fronte a situazioni difficili non demordono, vanno avanti a testa alta per arrivare alla meta che si sono prefissi. Da questa descrizione si potrebbe dedurre che non ci sia bisogno di alcun Fiore, ed e’ cosi’ se queste persone non trascendono nel loro stato di eccessiva presunzione nel voler cambiare le idee altrui, altrimenti attraverso il Fiore di Bach Vervain si puo’ ridimensionare questa tensione emotiva, questo atteggiamento di persone che vogliono rivoluzionare il mondo con le loro idee, l’entusiasmo sara’ piu’ equilibrato, piu’ contenuto, le energie saranno convogliate in progetti piu’ costruttivi e con possibilita’ effettiva di realizzazione, Vervain terra’ a bada l’irrequietezza e il nervosismo. Le persone con spiccate qualita’ Vervain potrebbero essere degli ottimi insegnanti perche’ sono in grado di stimolare gli altri con il loro entusiasmo, ma potrebbero essere anche dei politici, o attivisti nel volontariato o in enti ambientalisti.

Notti da incubo…

Notti da incubo...
Notti da incubo...

Notti in bianco, notti a guardare il soffitto, pensieri che vorticano incessantemente nella nostra mente, e piu’ si avvicina l’ora della sveglia piu’ ci arrabbiamo perche’ non abbiamo chiuso occhio! E gia’ sappiamo che la giornata sara’ lunghissima. Ve lo dico subito cosi’ mi levo il pensiero: non esiste un Fiore per combattere l’insonnia!
Possiamo pero’ provare ad analizzare quale emozione prevale mentre non dormiamo e che periodo stiamo attraversando.
Se ad esempio continuiamo a rimuginare su qualcosa durante il giorno e’ molto probabile che anche di notte saremo agitati e nel momento del dormiveglia ancora ripenseremo e ripenseremo…e addio sonno! Il famoso chiodo fisso si riproporra’ al mattino accompagnato da un gran mal di testa, tensione muscolare oltre ad un umore nero…In questo caso il Fiore di Bach White Chestnut controlla la mente ridonando lucidita’ di pensiero. Il lavorio mentale si placa, si smette di rimuginare e questa nuova serenita’ favorira’ certamente anche il sonno.
Ma se invece fossimo in uno stato di sovraeccitazione e massimo entusiasmo per un qualcosa di bello che deve accadere, magari un primo appuntamento d’amore o l’inizio di un nuovo progetto, in questo caso  il sonno potrebbe essere disturbato da un’iperattivita’ notturna con crampi o tensioni muscolari. Assumendo Vervain  tutta l’energia che sprigioniamo viene incanalata e le aspettative esagerate ritroveranno una giusta collocazione in modo che un’eventuale imprevisto o un contrattempo non ci faccia crollare a terra delusi.
E se invece fossimo seriamente preoccupati per qualcosa che potrebbe accadere e sono notti che non riusciamo a prender sonno o ci svegliamo prestissimo o addirittura ci svegliamo di soprassalto dopo aver fatto un’incubo, allora occorrera’ un Fiore per ritrovare la pace interiore . Aspen puo’  stemperare quell’ansia anticipatoria di eventi che in realta’ non si sono ancora manifestati.
E  ancora, se stiamo attraversando un periodo con un sovraccarico di impegni e responsabilita’ enormi ma l’idea di fermarci a prender fiato non ci sfiora perche’ pensiamo di essere indispensabili a tutti e a tutto, alla sera saremo talmente stanchi da non riuscire ad addormentarci. Il Fiore di Bach Oak ci fa aprire gli occhi sulle nostre esigenze di riposo, ci fa capire che non si puo’ continuare imperterriti a lavorare adossandosi compiti e responsabilita’ fino allo sfinimento, ci insegna a dare il giusto peso alle cose e ci dona la capacita’ di prenderci delle pause per pensare anche a noi stessi.
Potrei andare avanti cosi’ facendo il giro di tutti i 38 Fiori di Bach. Questo serve a dimostrare che non puo’ esserci un unico Fiore che va bene per tutti ma ognuno dovra’ leggere dentro se stesso per cercare di capire cosa lo rende insonne e affidarsi dolcemente al Fiore o ai Fiori indicati per lui.