Quell’inspiegabile depressione

Salvador Dali' - Ragazza alla finestra ©

La tristezza ci sorprende all’improvviso senza un motivo apparente, diventiamo cupi e la depressione si fa strada dentro di noi. Ma perche’? Stiamo bene, non c’e’ nulla di cosi’ grave che ci possa far preoccupare eppure una nube nera si posa sopra di noi, dentro di noi e il nostro mondo si tinge di tonalita’ scure. Sono momenti, per fortuna passeggeri, che ci creano pero’ un disagio interiore, e’ come se all’improvviso si spegnesse la luce. Eppure tutti ci dicono che siamo fortunate/i che non ci manca nulla, che dalla vita abbiamo gia’ ottenuto tanto ed in effetti non c’e’ un motivo reale per cui essere depressi, ma non possiamo farci niente, le lacrime salgono agli occhi e la nostra vita sembra essere vuota e infelice. E’ la sensazione che sperimentano alcune donne nel periodo post-parto, il baby blues, una tristezza infinita dovuta al senso di inadeguatezza per il nuovo ruolo. Anche in questo caso non ci sarebbe nulla per cui essere malinconici, una donna in quel periodo dovrebbe essere strafelice, e’ appena diventata mamma, ha una meravigliosa creatura da cullare, eppure sembra tutto nero! Cosi’ come la sindrome premestruale e’ spesso accompagnata da sbalzi d’umore inspiegabili. Anche la persona meteopatica soffre di depressioni improvvise, quando cambia il tempo e il cielo si fa nero anche l’umore sprofonda in un baratro.

Nel repertorio dei Fiori di Bach c’e’ un Fiore definito il Fiore della luce ed e’ Mustard. Questo Fiore libera l’anima da quella nube nera che si era insinuata e fa ritrovare i colori brillanti che fanno parte della nostra vita, riportando gioia e serenita’.

Volersi bene…

narciso-caravaggio
Caravaggio - Narciso ©

Volersi bene, si! Questa e’ la base secondo me per vivere sereni perche’ quando abbiamo una buona autostima riusciamo a stare bene con noi stessi e migliorano i rapporti con gli altri. Spesso si creano situazioni che inevitabilmente ci portano a perdere fiducia nelle nostre capacita’ e cominciamo a domandarci se siamo all’altezza dei compiti che dovremmo svolgere, il senso di inferiorita’ si fa strada piano piano e cominciamo a stimare eccessivamente le altre persone come se noi fossimo degli incapaci assoluti. Non si tratta di pessimismo ma di sentirsi  inadeguati e di un’autolimitazione che ci infliggiamo a prescindere, senza nemmeno metterci alla prova. La rinuncia e’ l’unico modo per non vedere un eventuale fallimento. Invece no! Bisogna affrontare con coraggio la vita, anche quando le situazioni sono difficili, e’ meglio tentare piuttosto che rimanere al palo a guardare. Per superare questo schema mentale negativo possiamo farci aiutare da un Fiore di Bach, Larch, questo rimedio dona fiducia, determinazione e sicurezza in modo tale da riuscire ad affrontare le prove con slancio.

Anche nel repertorio dei Fiori Australiani c’e’ un Fiore che aiuta tantissimo a riprendere fiducia in se stessi, si chiama Five Corners. L’aiuto che arriva da questo Fiore e’ l’accettazione dei propri limiti, l’amore per se stessi, e la fiducia nell’affrontare il mondo esterno.

 

 

 

 

Pensieri ossessivi

scale-di-escher
Escher - Relativity ©

A volte la mente fa brutti scherzi! Si riempie di domande senza risposta, e ci troviamo a rimuginare e rimuginare continuamente su alcuni problemi. E’ un chiodo fisso che ci perseguita e non ci lascia mai in pace, come un disco rotto che continua a girare senza fermarsi. Questo lavorio mentale puo’ capitare a chiunque stia attraversando situazioni che necessitano di trovare una soluzione, sia in campo affettivo/famigliare sia in campo lavorativo. Non e’ raro trovare persone che vengono lasciate dal o dalla partner e che si ritrovano a pensare continuamente a lui/lei ossessivamente, cosi’ come e’ altrettanto frequente trovare persone che hanno un problema di lavoro da risolvere o una decisione importante da prendere e continuano a discutere con se stessi alla ricerca di una soluzione. Alla lunga questa invasione di pensieri diventa logorante e puo’ tradursi in insonnia, mal di testa e distrazione. White Chestnut e’ il Fiore di Bach consigliato per questo stato d’animo, con l’assunzione di questo Fiore potremo ritrovare la lucidita’ mentale che serve a trovare risposte ai nostri problemi, e la nostra mente  non sara’ piu’ affollata da mille pensieri.

Anche nel repertorio dei Fiori Australiani troviamo un Fiore che aiuta a liberarsi dai pensieri fissi e ossessivi e a svuotare la mente ridonando pace e chiarezza di idee, questo Fiore si chiama Boronia.

Ritrovare l’energia perduta

giardini-di-primavera-monet
Monet - Giardini di primavera ©

Tra pochi giorni iniziera’ la primavera e durante un cambio di stagione cosi’ importante spesso ci si sente stanchi e completamente scarichi. Proprio adesso che le giornate cominciano ad allungarsi e il clima ci permette di stare finalmente all’aria aperta, il torpore e la sonnolenza si impadroniscono di noi togliendoci la voglia di fare qualsiasi cosa! Veniamo fuori da un lungo inverno che per alcuni potrebbe essere stato molto impegnativo e stancante. Come riprendere energia? Esiste una pianta millenaria che e’ simbolo di rigenerazione: l’ulivo. Olive e’ il rimedio di Bach per ritrovare l’energia vitale, aiuta a recuperare le forze e a gestirle nel modo corretto. E’ un rigenerante molto efficace anche per chi e’ reduce da una malattia o da una cura che ha portato ad un esaurimento sia fisico che mentale, ma e’ utile anche a chi, dovendo gestire famiglia e lavoro, si sente sfinito perche’ continua ad abusare delle proprie energie. Olive e’ un toccasana per la mente e per il fisico, e’ una sorta di ricostituente e fonte di nuova carica energetica.

Nel repertorio dei Fiori Australiani troviamo Macrocarpa. Questo Fiore e’ un’ottimo rimedio per chi e’ sfinito, esaurito o ha bisogno per svariati motivi di una maggiore resistenza fisica, ad esempio quando bisogna affrontare un periodo di forte stress  lavorativo o di impegno scolastico. Agisce in modo rapido ed e’ consigliato anche per chi e’ in convalescenza ed ha bisogno di recuperare le forze.

Chi assume Olive o Macrocarpa potrebbe riscontrare una maggiore propensione al sonno, un sonno profondo e riposante in ragione del fatto che questo genere di fiori riescono a tirar fuori dal nostro corpo e mente tutta la stanchezza accumulata.

Presto,presto…e’ tardi, e’ tardi!

Il coniglio bianco
Il coniglio bianco

“Presto, presto…è tardi, è tardi” dice il coniglio bianco nella fiaba di Alice nel paese delle meraviglie. Quanti di noi ogni giorno pronunciano una frase simile? Purtroppo questa società non ci permette di prendercela comoda e viviamo in una continua frenesia per arrivare in tempo a far tutto! Si chiama stress…ovviamente ci sono persone molto fortunate che riescono ad essere rilassate in ogni frangente, magari vivono in centri piu’ piccoli, con i servizi che funzionano e il lavoro vicino a casa. Io mi sento molto spesso il coniglietto bianco di Alice, fin dal mattino sono in ritardo per portar le bimbe a scuola e quindi sono in ritardo per il lavoro, e poi c’è una coda di macchine che non finisce piu’ e inoltre quel signore la’ davanti va pianissimo e io sono in ritardo! Si, la tensione nervosa e l’impazienza a volte prendono il sopravvento e si vorrebbe che il mondo girasse tutto alla nostra velocità. Ognuno ha la sua storia, fatta di treni o tram che non arrivano mai all’ora giusta, o fatta di persone accanto a noi che non riescono a far le cose velocemente come vorremmo, ed e’ insopportabile ascoltare qualcuno che per dirti una cosa ci mette un’ora, per non parlare della coda alla cassa per pagare, ma possibile che la cassiera sia cosi’ lenta? Poi torniamo a casa e mentre prepariamo la cena facciamo andare una lavatrice e ascoltiamo la lezione di storia per domani e non tolleriamo chi non sta dietro al nostro ritmo, infatti il nostro motto e’: chi fa da se fa per tre! Ma come fare per riportare i nostri ritmi ad un livello piu’ umano? C’e’ un Fiore di Bach che io adoro ed e’ Impatiens, e mai nome fu piu’ azzeccato! E’ proprio il Fiore per gli impazienti, gli intolleranti, per le persone nervose che vanno sempre di fretta e non sopportano chi e’ piu’ lento di loro nello svolgere compiti o mansioni. Queste persone potrebbero soffrire di cervicale perche’ la tensione tende a bloccare. Impatiens dona la pazienza, ci insegna ad aspettare i tempi degli altri e a vivere con piu’ tranquillitaà e rilassatezza. E’ un’ottimo Fiore per gli ansiosi.

La rabbia repressa

beauty Henry Cartier Bresson
Henry Cartier Bresson - Beauty ©

Ci sono persone che soffrono e forse non se ne rendono nemmeno conto, persone il cui equilibrio emotivo ha subito uno scossone ed e’ uscito dai binari. Queste persone purtroppo si trovano in una condizione di rabbia verso gli altri, provano invidia e gelosia e si comportano di conseguenza diventando odiose. Non e’ possibile essere sempre arrabiati con tutto e tutti, eppure queste persone lo sono e diventano irascibili, agressive a volte anche violente. La loro anima e’ intrisa di astio e amarezza e voglia di vendetta. Sono persone infelici.
Ma cosa c’e’ dietro tutta questa rabbia? Forse una frustrazione che ha logorato la mente oppure un sentimento non corrisposto che ha minato l’anima, probabilmente dietro le ferite c’e’ tanto amore da donare. Il fiore che cura il sentimento dell’odio e restituisce la capacita’ di amare e’ Holly. La durezza dei sentimenti con questo fiore si stempera in tonalita’ piu’ morbide fino a liberare il cuore dalla sofferenza e allora queste persone saranno di nuovo in grado di vedere il lato bello di chi gli sta accanto senza piu’ invidie e gelosie, saranno capaci di perdonare chi gli ha procurato sofferenze e quindi di accettare l’amore e donarlo a loro volta.

Bambini con la testa tra le nuvole

Alice in wonderland
Alice nel paese delle meraviglie ©

Esiste una tipologia di bambini molto particolare: i sognatori, quelli che hanno sempre la testa tra le nuvole, quelli che vivono perennemente nel loro mondo, bambini che possono giocare per ore da soli inventandosi storie fantastiche.
Il personaggio di Alice nel paese delle meraviglie ne rappresenta benissimo i tratti caratteriali. Questi bimbi hanno una grande dote, l’immaginazione, sono molto creativi, disegnano bene usando svariate tecniche e molti colori perche’ la loro realta’ se la costruiscono su misura e chi se ne importa se le case sono normalmente bianche con il tetto rosso , loro la faranno verde o viola a seconda di come saranno ispirati! Spesso hanno un’amico immaginario con cui condividono tutto, persino il letto e si arrabbiano molto se noi tendiamo a  sminuirlo. A scuola questi bambini sono molto distratti, smemorati, dimenticano sempre a casa qualcosa, sembrano lenti, sempre un po’ svagati. Fanno fatica a concentrarsi e questo li portera’ a metterci ore a fare i compiti o a memorizzare la lezione con grande perdita della pazienza da parte dei genitori! Amano le favole e tutti i personaggi che le animano, si incantano a guardare film o cartoni animati e si immedesimano in principesse o piccoli grandi eroi. Questa ricchissima vita interiore necessita del Fiore di Bach Clematis che ridara’ un po’ di concretezza al loro mondo, creando un appiglio con il presente per avere piu’ concentrazione, piu’ memoria e per far si’ che la loro immensa fantasia possa essere convogliata in maniera costruttiva.

Immagine tratta da Child Illustration

Adolescenti con la testa tra le nuvole

Magritte Il poeta dei sogni
Magritte - Il poeta dei sogni ©

L’adolescenza, come ben sappiamo, e’ una  fase della vita molto delicata ed emotivamente molto intensa, spesso si creano situazioni di vera e propria chiusura mentale e di fuga dalla realta’. Chiudersi nella propria camera ascoltando la musica e immaginarsi il proprio futuro o semplicemente quello che potrebbe accadere il giorno dopo, e’ uno dei  passatempi preferiti da parecchi ragazzi non piu’ bambini. Chi e’ genitore sa perfettamente che richiamare l’attenzione di un adolescente spesso e’ impresa assai ardua!!! Ci chiediamo dove avra’ la testa, poi basta ricordarsi per un’attimo come eravamo noi alla loro eta’ e capiamo lo stato d’animo che li attraversa. Il problema vero e’ quando anche a scuola questi ragazzi sono distratti dai loro pensieri e dimostrano scarso interesse per il presente, le ripercussioni sullo studio saranno la mancanza totale di concentrazione e il manifestarsi di una indifferenza verso la realta’ facilmente confondibile con l’apatia. In realta’ sono ragazzi con una grande sensibilita’, estrosi, creativi, il loro immaginario e’ fervido e allora aiutiamoli a far venire fuori questo splendido potenziale con il Fiore di Bach Clematis che ha  la capacita’ di far riprendere il contatto con il presente trovando nuove gratificazioni nella realta’ quotidiana, riuscendo a far convogliare l’immaginazione e la fantasia in uno scopo concreto.

Notti da incubo…

Notti da incubo...
Notti da incubo...

Notti in bianco, notti a guardare il soffitto, pensieri che vorticano incessantemente nella nostra mente, e piu’ si avvicina l’ora della sveglia piu’ ci arrabbiamo perche’ non abbiamo chiuso occhio! E gia’ sappiamo che la giornata sara’ lunghissima. Ve lo dico subito cosi’ mi levo il pensiero: non esiste un Fiore per combattere l’insonnia!
Possiamo pero’ provare ad analizzare quale emozione prevale mentre non dormiamo e che periodo stiamo attraversando.
Se ad esempio continuiamo a rimuginare su qualcosa durante il giorno e’ molto probabile che anche di notte saremo agitati e nel momento del dormiveglia ancora ripenseremo e ripenseremo…e addio sonno! Il famoso chiodo fisso si riproporra’ al mattino accompagnato da un gran mal di testa, tensione muscolare oltre ad un umore nero…In questo caso il Fiore di Bach White Chestnut controlla la mente ridonando lucidita’ di pensiero. Il lavorio mentale si placa, si smette di rimuginare e questa nuova serenita’ favorira’ certamente anche il sonno.
Ma se invece fossimo in uno stato di sovraeccitazione e massimo entusiasmo per un qualcosa di bello che deve accadere, magari un primo appuntamento d’amore o l’inizio di un nuovo progetto, in questo caso  il sonno potrebbe essere disturbato da un’iperattivita’ notturna con crampi o tensioni muscolari. Assumendo Vervain  tutta l’energia che sprigioniamo viene incanalata e le aspettative esagerate ritroveranno una giusta collocazione in modo che un’eventuale imprevisto o un contrattempo non ci faccia crollare a terra delusi.
E se invece fossimo seriamente preoccupati per qualcosa che potrebbe accadere e sono notti che non riusciamo a prender sonno o ci svegliamo prestissimo o addirittura ci svegliamo di soprassalto dopo aver fatto un’incubo, allora occorrera’ un Fiore per ritrovare la pace interiore . Aspen puo’  stemperare quell’ansia anticipatoria di eventi che in realta’ non si sono ancora manifestati.
E  ancora, se stiamo attraversando un periodo con un sovraccarico di impegni e responsabilita’ enormi ma l’idea di fermarci a prender fiato non ci sfiora perche’ pensiamo di essere indispensabili a tutti e a tutto, alla sera saremo talmente stanchi da non riuscire ad addormentarci. Il Fiore di Bach Oak ci fa aprire gli occhi sulle nostre esigenze di riposo, ci fa capire che non si puo’ continuare imperterriti a lavorare adossandosi compiti e responsabilita’ fino allo sfinimento, ci insegna a dare il giusto peso alle cose e ci dona la capacita’ di prenderci delle pause per pensare anche a noi stessi.
Potrei andare avanti cosi’ facendo il giro di tutti i 38 Fiori di Bach. Questo serve a dimostrare che non puo’ esserci un unico Fiore che va bene per tutti ma ognuno dovra’ leggere dentro se stesso per cercare di capire cosa lo rende insonne e affidarsi dolcemente al Fiore o ai Fiori indicati per lui.

Giu’ la maschera!

Giu' la maschera
Lorenzo Lippi - Donna con maschera ©

E’ Carnevale!! Mascherarsi diventa un gioco divertente per uscire dai propri panni per qualche ora, ci sono persone pero’ che la maschera la indossano tutti i giorni. In genere sono persone molto gioviali, sempre allegre con la battuta pronta che tendono a sdrammatizzare anche eventi importanti e che, per quieto vivere, non affrontano mai le discussioni, non fanno polemiche ed evitano di mettersi contro. In loro compagnia si sta bene, gli piace stare con gli amici in armonia e sono persone divertenti e simpatiche. Ma cosa si cela veramente dietro il loro sorriso? Spesso dietro la maschera di buonumore si cela un tormento, una sofferenza, un senso di solitudine che non si vuole affrontare. E’ piu’ semplice sicuramente far finta di niente e nascondersi dietro una facciata allegra per farsi accettare dagli altri piuttosto che tirar fuori il malumore o la sofferenza e risultare pesanti a chi ci sta vicino. E’ incredibile pensare che queste persone mentre ci sorridono magari hanno la morte nel cuore! Questo tener dentro la sofferenza e’ una lotta faticosissima che porta allo sfinimento e infatti questo tipo di persone facilmente puo’ cercare rifugio in dipendenze di vario tipo. Agrimony e’ il fiore consigliato per le persone che hanno questo stato d’animo, aiuta a prender coscienza di quello che non va, tira fuori il lato nascosto e obbliga in qualche modo ad affrontare i problemi. Non servira’ piu’ fare la commedia, recitare la parte, ma finalmente si avra’ la consapevolezza dei propri limiti e un nuovo equilibrio interiore donera’ pace e tranquillita’.